Damages a rischio; sarà salvata da DirecTV?

Dopo FNL, DirecTV potrebbe salvare Damages, un altro show amato dalla critica ma snobbato, almeno in questa stagione, dal pubblico

da , il

    Dopo Friday Night Lights, DirecTV potrebbe salvare un altro show amato dalla critica ma snobbato, almeno in questa stagione, dal pubblico: parliamo di Damages, la cui terza stagione – ben lontana, per ora, dai colpi di scena e dalle storie delle prime due – ha debuttato in maniera tiepida ed è andata costantemente in calando.

    La produzione di Damages è tra le più costose di FX (una rete via cavo): la sola presenza di Glenn Close non è certo poco costosa, in più nel cast della terza stagione, incentrata su una truffa à la Madoff, ci sono guest star ricorrenti quali Lili Tomlin, Campbell Scott e Martin Short, dopo che nella seconda erano arrivati William Hurt e Marcia Gay Harden.

    Nomi ‘costosi’, che non rappresentavano un problema quando la serie era la beniamina del pubblico e della critica, lo è ora che gli ascolti (sebbene forti nella fascia 18-49, la più amata dai pubblicitari) non sono più tali, attestandosi sotto al milione di telespettatori.

    E qui entra in gioco DirecTV, tv satellitare che già un paio di anni fa contribuì a salvare Friday Night Lights dalla cancellazione: l’accordo sarebbe lo stesso, la rete satellitare coprirebbe parte dei costi di produzione, ottenendo in cambio di poter trasmettere Damages prima di FX. “DirecTV è una dei potenziali compratori che sono stati avvicinati – spiega una fonte interna alle trattative – ma tutte le opzioni sono sul tavolo”.

    Una cancellazione di Damages, al momento, appare comunque improbabile: oltre agli ascolti buoni nella fascia 18-49, la serie è uno dei brand più forti di FX, capace di vincere quattro Emmy, di cui due consecutivi andati alla strepitosa interpretazione di Glenn Close/Patty Hewes.