Damages a rischio; sarà salvata da DirecTV?

Damages a rischio; sarà salvata da DirecTV?

Dopo FNL, DirecTV potrebbe salvare Damages, un altro show amato dalla critica ma snobbato, almeno in questa stagione, dal pubblico

    Dopo Friday Night Lights, DirecTV potrebbe salvare un altro show amato dalla critica ma snobbato, almeno in questa stagione, dal pubblico: parliamo di Damages, la cui terza stagione – ben lontana, per ora, dai colpi di scena e dalle storie delle prime due – ha debuttato in maniera tiepida ed è andata costantemente in calando.

    La produzione di Damages è tra le più costose di FX (una rete via cavo): la sola presenza di Glenn Close non è certo poco costosa, in più nel cast della terza stagione, incentrata su una truffa à la Madoff, ci sono guest star ricorrenti quali Lili Tomlin, Campbell Scott e Martin Short, dopo che nella seconda erano arrivati William Hurt e Marcia Gay Harden.

    Nomi ‘costosi’, che non rappresentavano un problema quando la serie era la beniamina del pubblico e della critica, lo è ora che gli ascolti (sebbene forti nella fascia 18-49, la più amata dai pubblicitari) non sono più tali, attestandosi sotto al milione di telespettatori.

    E qui entra in gioco DirecTV, tv satellitare che già un paio di anni fa contribuì a salvare Friday Night Lights dalla cancellazione: l’accordo sarebbe lo stesso, la rete satellitare coprirebbe parte dei costi di produzione, ottenendo in cambio di poter trasmettere Damages prima di FX. “DirecTV è una dei potenziali compratori che sono stati avvicinati – spiega una fonte interna alle trattative – ma tutte le opzioni sono sul tavolo”.

    Una cancellazione di Damages, al momento, appare comunque improbabile: oltre agli ascolti buoni nella fascia 18-49, la serie è uno dei brand più forti di FX, capace di vincere quattro Emmy, di cui due consecutivi andati alla strepitosa interpretazione di Glenn Close/Patty Hewes.

    398