Dallas, Larry Hagman ha un cancro (curabile)

Dallas, Larry Hagman ha un cancro (curabile)

Larry Hagman ha un cancro, una forma altamente curabile che non dovrebbe impedirgli di partecipare al reboot di Dallas in produzione su TNT

    Larry Hagman malattia dallas

    Larry Hagman ha un cancro, comunque altamente curabile: l’ex protagonista di Dallas, che apparirà anche nel reboot di TNT, ha oggi 80 anni, e in una breve nota inviata alla stampa spiega ironicamente – e questo è già un buon segno – che se JR poteva farla franca per tutto, Larry è stato invece colpito da una forma curabile di cancro, che comunque non impatterà le riprese.

    Una forma di cancro altamente curabile: questa la definizione scelta da Larry Hagman per annunciare al mondo di essere stato colpito dal cancro, che comunque non lo terrà lontano dal reboot di Dallas ordinato da TNT, le cui riprese cominceranno dopodomani, il 17 ottobre.

    L’attore ha per ora firmato per quattro episodi, ma non si esclude saranno di più, anche se ovviamente la salute viene prima di tutto e quindi bisognerà vedere se le riprese degli episodi, che dureranno fino a gennaio/febbraio, cozzeranno con le cure; i produttori hanno comunque pensato a storyline fluide, in grado cioè di inserire Hagman anche in corso d’opera.

    Come JR (ruolo che ha interpretato per 13 anni, dal ’78 al ’91, ndr) potevo farla franca su tutto, fosse corruzione, adulterio o ricatto – è scritto nella nota dell’attore – io invece sono stato colpito da una forma altamente curabile di cancro, e mi curerò mentre lavoro sul set del niovo Dallas: non potrei pensare ad un posto migliore in cui essere che sul set dello show che amo, con persone che adoro. E poi, come tutti sapete, niente può fermare JR“.

    E Hagman sarà una pedina fondamentale di Dallas 2011, dove rivedremo anche gli ‘storici’ Patrick Duffy, Charlene Tilton, Linda Gray, Steve Kanaly e Ken Kercheval e i nuovi Jordana Brewster, Julie Gonzalo, Josh Henderson, Brenda Strong e Jesse Metcalfe). All’attore è arrivata la solidarietà di TNT e TV’s Warner Horizon (che produce lo show), “supportiamo completamente Larry e la sua famiglia in questo periodo – hanno fatto sapere rete e studio – non vediamo l’ora di rivederlo fare le sue magie e riportare sullo schermo uno dei personaggi più complessi, interessanti e controversi della storia della tv“.

    425

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI