Da settembre su Fox The Neighbors: Vicini del terzo tipo tutti da ridere

Da settembre su Fox The Neighbors: Vicini del terzo tipo tutti da ridere

Al via a settembre su Fox la comedy Vicini del terzo tipo, con Jami Gertz e Simon Templeman

da in Fox, Guida Serie TV, Serie Tv, Serie TV Americane, foxtv
Ultimo aggiornamento:

    Il principio della trama non è dei più originali: un gruppo di alieni ha preso casa sulla Terra, e si trova a confrontarsi con convenzioni sociali e abitudini del nostro mondo. Ma non lasciatevi ingannare: Vicini del terzo tipo (titolo originale: The Neighbors), al via a settembre su Fox, è una delle comedy più divertenti, ironiche e profonde della passata stagione televisiva.

    In onda sulla ABC, approda da noi su Fox, con il primo episodio (Una strana comunità) in onda mercoledì 18 settembre alle 19 e in replica giovedì 19 alle 16.10, e il secondo episodio (Al centro commerciale) giovedì 19 alle 19. Al centro della vicenda, i Bird, una famiglia di alieni giunti da Zabvron, e i Weaver, una normale famiglia americana (da telefilm: papà, mamma, e tre figli).

    Le due famiglie si ritrovano, vicine di casa, in un quartiere residenziale del New Jersey. Ma in realtà, l’intero quartiere è abitato da Zabvroniani, alieni verdi che, per vivere sulla Terra, hanno preso le sembianze umane adottando nomi di atleti famosi: il capofamiglia Bird (interpretato da Simon Templeman) non è altro che Larry Bird, come il celebre campione di basket, mentre sua moglie (Toks Olagundoye) ha preso il nome di Jackie Joyner-Kersee, come la saltatrice in lungo. I due figli, invece, si chiamano Dick Butkus (Ian Patrick), come il giocatore di football americano, e Reggie Jackson (Tim Jo), come il giocatore di baseball.

    La famiglia dei Weaver, invece, è composta da papà Marty (Lenny Venito), mamma Debbie (Jami Gertz, già vista su Italia 1 con la sit-com Still standing), e i figli Max (Max Charles), Amber (Clara Mamet) e Abby (Isabella Cramp).

    Tanti i punti di forza del telefilm, a cominciare dalla recitazione dei protagonisti, inclusi i bambini: spettacolare, in questo senso, è l’interpretazione di Ian Patrick (il piccolo Dick Butkus), sperando che il doppiaggio italiano sappia rendergli merito.

    Ma i motivi per cui questa serie merita di essere vista non finiscono qui: al di là delle stranezze e delle assurdità della famiglia Bird (non ve le sveliamo per non togliervi il gusto della scoperta), che strappano più di un sorriso, Vicini del terzo tipo fa riflettere lo spettatore non solo a proposito di abitudini e convenzioni sociali ormai consolidate, a cui la società occidentale non fa nemmeno più caso, ma anche su temi decisamente più profondi, per non dire ineffabili. Esemplare, in questo senso, è l’episodio in cui si parla di morte: difficilmente in altre serie tv si è riusciti a porre interrogativi sul senso della vita in maniera così semplice, efficace e ironica al tempo stesso.

    468

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FoxGuida Serie TVSerie TvSerie TV Americanefoxtv