Da Game of Thrones a School of Thrones, la web series che conquista YouTube [VIDEO]

E' approdata su YouTube la web series School of Thrones, parodia e rivisitazione in chiave moderna del celebre Game of Thrones della HBO

da , il

    Da Game of Thrones a School of Thrones, la web series che conquista YouTube

    Il 31 marzo partirà in America la terza stagione di Game of Thrones. Ma se avete già rivisto più volte tutti gli episodi precedenti e siete a corto di idee per ingannare l’attesa, abbiamo qualcosa che potrebbe fare al caso vostro. Da un paio di giorni è infatti comparsa su YouTube una nuova web series, School of Thrones che, neanche a dirlo, fa il verso alla celebre serie tv fantasy della HBO. Ed è già mania.

    Per chi non fosse familiare col concetto di web series diciamo che si tratta di serie tv create appositamente per il web, con episodi della durata di 5-10 minuti ciascuno, caricati e disponibili su YouTube.

    Talvolta nascono da idee e sceneggiature originali, mentre in altri casi adattano storie già note. Ed è in questa categoria che si inserisce School of Thrones, venuta alla luce come parodia della serie tv HBO, ma con una trama e degli sviluppi narrativi propri.

    Più che una ‘presa in giro’ la web series è infatti una rivisitazione in chiave moderna, con forti connotazioni ironiche. Dall’immaginario continente di Westeros ci spostiamo qui in un comune liceo americano, popolato da diverse fazioni di studenti. Queste altre non sono che le famose casate di Game of Thrones, ovvero gli Stark, i Lannister, i Baratheon, i Targaryen e i Greyjoy. Tali gruppi sono opposti gli uni agli altri, non possono mescolarsi nè interagire amichevolmente. E tutti hanno un unico obiettivo: conquistare il titolo di Re e Reginetta del prom, ovvero il ballo studentesco di fine anno.

    Nel primo episodio ci viene presentata Sansa Stark (Mary Kate Wiles), ansiosa di conquistare il cuore di Joffrey Lannister (Luke Morgan) e trascinarlo al ballo. I suoi fratelli Robb (Nick Palatas) e Jon (Austin Rogers) non sono affatto entusiasti all’idea, consapevoli che il padre non approverebbe.

    Stannis Baratheon (Maxwell Glick) cerca di illuminare la via spirituale dell’umanità con l’aiuto della compagna di fede Mel (Marisha Ray), ma è oggetto di scherno da parte del fratello Renly (Brendan Bradley) e del migliore amico di quest’ultimo, Loras (Matthew Boehm). E poi c’è Dany Targaryen (Ashly Burch), la nuova studentessa appena arrivata, che manifesta un’evidente passione per i draghi. La ragazza resta molto turbata nell’apprendere delle divisioni interne all’istituto e conosce per esperienza diretta le catastrofi che possono scaturire da un ballo studentesco. Per questo decide di prendere la situazione in mano e darsi da fare prima che sia troppo tardi: sarà lei a riportare l’ordine nel liceo e a porre fine agli scontri, facendo fuoco e fiamme.

    I fan di Game of Thrones troveranno irresistibili le citazioni e gli adattamenti della serie tv, ma anche i neofiti potranno essere facilmente conquistati dalla parodia. E magari questa li avvicinerà al capolavoro HBO.

    Giudicate da voi il primo episodio di School of Thrones (da notare il tocco di classe della sigla rimaneggiata) e ricordate: prom night is coming!