Cuse e Lindelof parlano della quarta stagione di Lost

I produttori esecutivi di Lost, Damon Lindelof e Carlton Cuse, hanno rilasciato un’interessante rivista al giornalista di EW Jeff Jensen, nella quale hanno risposto a domande su rumors e sui futuri spoiler della quarta stagione

da , il

    cuse lindelof

    I produttori esecutivi di Lost, Damon Lindelof e Carlton Cuse, hanno rilasciato un’interessante rivista al giornalista di EW Jeff Jensen, nella quale hanno risposto a domande su rumors e sui futuri spoiler della quarta stagione. Di seguito vi forniamo i punti più importanti dell’intervista, che ovviamente contengono spoiler più o meno grandi.

    - Ben potrebbe essere uno degli Oceanic Six: ha tonnellate di passaporti falsi e informazioni sui passeggeri dell’areo caduto, potrebbe aver rubato l’identità dei passeggeri morti: in ogni caso, conosceremo i nomi di tutti i membri degli Oceanic entro il settimo episodio;

    - Il braccialetto di Naomi visto nella puntata “The Economist” non è lo stesso braccialetto visto in uno dei flashforward tra Elisa e Sayid: era un memento della “relazione” Sayid/ Naomi, non un collegamento tra Naomi ed Elsa;

    - Le scene del futuro sono mostrate in ordine cronologico, quindi Sayid nel campo da golf è un fatto accaduto prima che il personaggio di incontrasse Elsa, e non il contrario (come molti fa hanno pensato);

    - Non c’è nessun mistero sulla conversazione tra Frank e Jack sui Red Sox vincitori delle World Series: Damon Lindelof ha detto che la scena era stata scritta riferendosi all’allora presente, non per il 2008;

    - I flash forward non sono realtà alternative o futuri possibili: il futuro degli Oceanic Six “sarà così come lo vedete”;

    - I due produttori esecutivi sono per la “manipolazione del continuum spazio-tempo” ma “anti – paradosso”: questo dovrebbe significare che Lost, in qualche modo, finirà in maniera razionale, anche se secondo Cuse il quinto episodio “avrà qualcosa a che fare con i viaggi del tempo”;

    - Gli sceneggiatori hanno delle “linee guida temporali” che vanno da quando gli Oceanic Six lasciano l’isola all’ultimo flash forward; Cuse ha aggiunto che creare questa cosa è stato difficile visto che “nella narrazione lo scorrimento temporale non è lineare”;

    - Le maggiori domande di Lost riguardano la relazione tra i Losties e i soccorsi, chi c’è nella bara che abbiamo visto nell’ultimo episodio della terza stagione, e cosa è successo a quelle persone che non hanno lasciato l’isola;

    - L’identità della persona che appare nella capanna di Jacob è importante (potrebbe essere il padre di Jack, ndr);

    - Il video della stazione Orchidea (vedi sotto) avrà una parte importante in questa stagione;

    - La hit list di Ben ha qualcosa a che fare con il rottame del volo 815 trovato a Sunda Trench.