Current Doc: stasera Zeitgeist Addendum–La storia del denaro

Current Doc: stasera Zeitgeist Addendum–La storia del denaro

Curren Doc propone questa sera a partire dalle 21 due web-film di stampo documentaristico diretti dal regista inglese Peter Joseph: si tratta di Zeitgeist, The Movie (già andato in onda il 28 dicembre) e Zeitgeist Addendum

    Current Doc apre il 2010 con Zeitgeist Addendum–La storia del denaro, secondo capitolo di Zeitgeist, the Movie andato in onda su Current lo scorso 28 dicembre e oggi in replica alle 21. Questo secondo appuntamento con Zeitgeist va in onda invece alle 22.00 su Current (Sky, 130): continua, quindi, la ‘saga’ diretta dal regista inglese Peter Joseph, autore di questi due web-film non profit dedicati ai temi della religione (il primo) e all’economia mondiale e al potere finzanziario, oggetto del ‘sequel’. Un viaggio dietro le quinte di un mondo esplorato superficialmente dall’informazione ligia ai dettami della politica.

    Zeitgeist Addendum è il primo documentario del 2010 per la serie Current Doc, l’appuntamento del lunedì sul canale 130 Sky con le produzioni d’inchiesta ad alto valore etico e sociale, per lo più rimaste senza distribuzione sui canali tradizionali per i contenuti controversi.
    Zeitgeist Addendum affronta il sistema della Federal Reserve negli Stati Uniti, della CIA, delle corporation americane e internazionali, concludendo con la presentazione del Progetto Venus, creato dall’ingegnere sociale Jacque Fresco, convinto sostenitore dell’idea che la povertà è causata dall’effetto soffocante del progresso tecnologico, a sua volta determinato dal sistema economico capitalistico mondiale.

    In accordo con Peter Joseph, il film ha come scopo di localizzare le radici della dilagante corruzione sociale, offrendo allo stesso tempo una soluzione.

    In conclusione Addendum sottolinea il bisogno di eliminare ogni barriera che divide gli uomini e individua i passi concreti da fare per indebolire il sistema monetario. Il film suggerisce azioni di “trasformazione sociale”, come boicottare le grandi banche, i media, il sistema militare e le multinazionali dell’energia. Sembra quasi un memorandum per i buoni propositi del nuovo anno.

    299