Current a Castel Volturno, tra camorra e mafia nigeriana

Current a Castel Volturno, tra camorra e mafia nigeriana

La puntata internazionale di Current guarda all'Italia con un reportage su Castel Volturno, crocevia del traffico di droga tra l'Africa e l'Europa, terra di guerra tra mafia nigeriana e camorra casalese

da in Current tv Italia, Informazione, Programmi TV, Sky, inchieste, vanguard
Ultimo aggiornamento:

    Current, vanguard tra Camorra & Cocaina

    Un’altra inchiesta Vanguard per questo martedì ‘natalizio’, anche se di natalizio c’è ben poco, vista la durezza del tema che Current (Sky, 130) ha deciso di affrontare questa sera alle 23.00. Con il suo solito stile asciutto e diretto Vanguard va a Castel Volturno: ma a realizzare il reportage questa volta non sono i Vanguard Journalist italiani, ma quelli internazionali. L’autore, infatti, è Christof Putzel che ha indagato sulla crescente domanda di cocaina in Europa che ha portato la mafia nigeriana a sfidare quella italiana nelle roccaforti del casertano.

    Camorra & Cocaina, questo il titiolo dell’undicesima inchiesta targata Vanguard che va in onda questa sera alle 23 su Current (Sky, 130). Un complicato viaggio lungo le tratte del traffico di droga che parte dall’Inghilterra, la nazione con più alto consumo di cocaina in Europa, prosegue in Guinea Bissau, autentico narco-stato dell’Africa Occidentale, e si conclude a Castel Volturno, punto di partenza per la distribuzione della droga nel resto del vecchio continente. Un primato poco invidiabile per Castel Volturno, pase del casertano che vede ormai la maggioranza della popolazione di origine africana e dove la camorra sta cercando di mantenere il dominio scontrandosi sulla sempre più potente mafia nigeriana, che controlla lo spaccio.

    In tutto questo lo Stato pare abbia abdicato.

    Al reportage di Putzel si aggiunge un’inchiesta di Davide Scalenghe e Sergio Nazzaro, giornalista e autore di Io, per fortuna c’ho la camorra (Fazi Editore), che sono andati tra la gente di Castel Volturno e Casal di Principe per raccontare un’altra realtà, quella dei beni confiscati alla camorra: un segnale forte per reagire alla cultura dell’illegalità e per fare ‘nuova’ cultura, ma il sistema dell’attribuizione dei beni è a dir poco farraginosa e spesso i buoni propositi si scontrano con una burocrazia che grida vendetta. Anche questo è Natale.

    367

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Current tv ItaliaInformazioneProgrammi TVSkyinchiestevanguard
    ALTRE NOTIZIE