CSI Las Vegas 9, arriva Fishburne: le novità

CSI Las Vegas 9, arriva Fishburne: le novità

CSI Las Vegas 9, arriva Laurence Fishburne, spoiler e novità della nona stagione

    Naren Shankar, William Petersen e Carol Mendelsohn

    (Naren Shankar, William Petersen e Carol Mendelsohn, via Lisa Klink)

    Come abbiamo già scritto questa mattina, Laurence Fishburne è ufficialmente il nuovo volto di CSI Las Vegas, apparirà dalla nona puntata della nona stagione, e tutti sono felici della novità: se Fishburne si augura una “proficua collaborazione con il team della crime series“, Naren Shankar e Carol Mendelsohn approfittano dell’occasione per far sapere che “Fishburne era il nome in cima alla nostra top list“. (Attenzione, seguono spoiler, tutto sommato innocui, sulla nona stagione e sul personaggio – ancora senza nome – di Fishburne)

    Come accennavamo prima, Fishburne sarà un ex patologo che lavora come conferenziere itinerante, tenendo in vari college un corso di scienze criminali. Il suo impegno è tutto teso alla comprensione del comportamento criminale, come e perché le persone comettono atti di violenza…tendenze che lui ha anche in sé stesso. Nel corso di un omicidio, ‘Fishburne’ viene a contatto con il team dei CSI, e si unisce al laboratorio di Las Vegas come CSI di livello-1 (un baby CSI, ndr).

    “La CBS, spiegano i produttori esecutivi Carol Mendelsohn e Naren Shankar, ci ha chiesto quale fosse l’attore dei nostri sogni, e senza esitazione abbiamo risposto Laurence Fishburne: è un attore potente ed intenso, in puro stile CSI Las Vegas. Per tutti noi, è un sogno che si avvera“. Dal canto suo, la new entry “per essere franchi”, si è sentita “un po’ stupido ed imbarazzato, visto che non ho mai visto lo show. Ma sono contento, ha aggiunto Fishburne, di poter dire che gli episodi che mi hanno mandato sono molto coinvolgenti, stupendi, un po’ dark e anche divertenti…insomma, come altre cose cui ho partecipato. E quando li ho visti ho pensato ‘Wow, decisamente funzionerà alla grande’”.

    Belle intenzioni a parte, cosa ci aspetta in concreto dal nuovo personaggio? La Mendelsohn e Shankar ne hanno accennato a Kristin, secondo cui ad oggi il nome in codice per il personaggio è “Il professore”, che ovviamente non è definitivo (anzi, i produttori e gli sceneggiatori cercano suggerimenti). Fishburne, alla faccia delle previsioni fosche dei fan, si è presentato molto umilmente, spiegando che “l’evento” non è il suo arrivo in CSI, quanto proprio la serie stessa: “Ognuno porta il suo talento, ha spiegato Fishburne, così farò io”. Secondo Shankar, la specializzazione esatta del professore è (era) fare delle ricerche nel campo della patologia, ma è stato costretto a lasciare la sua carriera, quindi è diventato un professore/conferenziere: ovviamente, insegna scienze criminali, ed è quindi qualificato per essere uno dei nuovi CSI, seppure junior.

    Prima del suo addio, Grissom e Fishburne condivideranno “un sacco di scene assieme”, anche se solo per due episodi. “Ma Grissom, anticipa Shankar, avrà definitivamente una sua opinione su chi sia questo tizio“. Secondo indiscrezioni, infatti, le indagini in cui i due saranno coinvolti dureranno per tutti e due gli episodi; dal 17/18 settembre dovremmo saperne di più, visto che Fishburne comincerà a girare le sue parti in quei due giorni, mentre la sua apparizione è prevista per l’11 dicembre, al massimo i primi di gennaio.

    Quanto al resto della banda, beh: via Grissom, i nuovi capi saranno Willows (Marg Helgenberger), che supervisionerà la squadra, e “CSI3″ (aka senior CSI) Nick Stokes (George Eads), che le farà da assistente; il personaggio di Fishburne, invece, sarà un “CSI1″ (aka baby CSI). “Willows and Stokes, ha spiegato la Mendelsohn, sono le persone più ‘naturali’ per guidare il team” (anche perché, vorremmo aggiungere, tra morti, addii e varie ed eventuali…del vecchio cast ci son rimasti solo loro!)

    Chiudiamo, infine, tornando sull’addio di William Petersen: è quasi certo che l’attore tornerà nella serie per qualche guest star, ma i produttori non si sbottonano sul modo in cui Grissom sarà ‘fatto fuori’: tutto quello che concedono è che “ci voleva una personalità speciale per ricominciare il tutto, e dover rifare tutto da capo è un ‘luogo’ speciale in cui essere, per attori e sceneggiatori. Ed il nuovo personaggio si sentirà molto più a suo agio nella stanza del coroner, piuttosto che negli uffici della scientifica“.

    926

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI