Crozza nel paese delle meraviglie, quarta puntata 24 ottobre 2014 – nuova stagione in diretta

Crozza nel paese delle meraviglie, quarta puntata 24 ottobre 2014 – nuova stagione in diretta

Crozza nel paese delle meraviglie: diretta Live su Televisionando per la quarta puntata della nuova stagione, in onda venerdì 24 ottobre 2014 a partire dalle 21

    Cosa dobbiamo aspettarci per la quarta puntata della nuova stagione di Crozza nel paese delle meraviglie che andrà in onda in diretta su La7 questa sera, venerdì 24 ottobre 2014 alle 21.10? Di certo non mancheranno le risate. Le imitazioni del conduttore genovese ripercorrono gli avvenimenti socio-politici della settimana con ironia e comicità, due ingredienti base dello show riconfermato dalla rete per la terza stagione. Con la diretta Live di Televisionando scopriremo, anche questa sera, quali imitazioni di Maurizio Crozza animeranno il palco, facendoci in molti casi riflettere su quanto accade intorno a noi, sempre con il soriso sulle labbra.

    Ore 21.10 Pronti per l’appuntamento del venerdì sera con Crozza. Si partirà con qualche minuto di ritardo: Floris ancora non ha completato le sue interviste.

    Ore 21.18 Finalmente la sigla di introduzione: Cozza nel paese delle meraviglie sta per iniziare!

    Ore 21.22 Sul palco arriva Crozza, con scenografia particolare: uomini e donne nude e la scritta “80 voglia di te”. Chiarissimo riferimento al bonus bebè: al grido di “soldi non ce n’è per tutti”, si alzano “i nudisti” e vanno via. Adesso saluti al pubblico, a cui Crozza chiede se dalla D’urso ci sono state novità sul bonus, che cambia continuamente versione: siamo governati a tentativi?, si chiede il comico. Invito per Renzi: prima di paralre conta fino ad 80.

    Ore 21.27 Coinvolgimento del pubblico a ripetere lo slogan della Leopolda, Il futuro è solo l’inizio: è una minaccia? Secondo Crozza potrebbe esserlo. Che Renzi si senta Jobs: tutte le idee forse non sono proprio sue: foto paragone Berlusconi/Renzi. Battuta esilarante: due cuori e una condanna. Il pubblico non può non applaudire divertito.

    Ore 21.30 Incontro tra Renzi e Berlusconi in un cinema che da film vietati ai minori: secondo il comico i due si vedono di nascosto. Quale posto migliore per l’incontro? Berlusconi/Crozza si definisce il manager, dopo l‘intervista dalla D’urso, mentre ricorda i bei tempi delle cene eleganti, mentre guarda il film tempi in cui c’era il pelo ma non il cane. Come è nostalgico! I due sono sempre più in sintonia, ma Renzi deve ottenere la grazie per il suo “manager”.

    Ore 21.35 Dopo i saluti e gli ultimi accordi, con evidente opinione negativa degli italiani che prendono in giro, la scena cambia con ringraziamento al regista: Crozza si fa in due per il lavoro, si due personaggi in contemporanea.

    Ore 21.38 Crozza non può non parlare della manifestazione di Roma del 25 ottobre, ma non sfugge che è il Papa quello più all’avanguardia. E via con la telefonata tra il Papa e la Camusso, ma partecipa anche Landini, rimasto a Pio IV. Il Papa deve intercedere per i lavoratori di Meridiana il mio è il regno dei cieli, ma non in quel senso. La battuta sempre giusta al momento giusto!

    Ore 21.42 Cambiano argomento, si parla del processo in cui è coinvolto Napolitano, per la trattativa Stato-mafia. Si prepara l’imitazione del Presidente della Repubblica: immancabile scrivania e ingresso di Napolitano con cassetta della frutta.

    Ore 21.44 Napolitano/Crozza non ne vuole sapere di prendere visione dei documenti, ma lo deve fare: Legge di Stabilità da approvare: come si presenta il testo? Copertina con selfie di Renzi e Padoan: battute sottili ma incisive, il pubblico continua ridere, con viva e vibrante soddisfazione (come direbbe Napolitano) del comico genovese.

    Ore 21.49 Divertentissimo post di Renzi lasciato per il Presidente: una poesia perchè sono rime con sole, cuore amore. Infine si parla di Corona: e la grazia per lui? Crozza ride delle sue battute, in effetti non ha tutti i torti. Il comico però continua e cantando come Don Bachi, ci dice “deve stare dentro per l’eternità” .

    seguono giri di parole: il presidente è un pò incartato. A interrompere richiesta di chiarimenti sulla trattativa Stato-mafia da parte di un brigadiere: il segreto di Pulcinella e via di canzone dedicata al tema: esilarante!

    Ore 21.57 Si va in pubblicità, ma sta per arrivare lui: Razzi!

    ore 22.02 Si riprende con Matera che esulta per essere stata eletta città della cultura nel 2019: Crozza ironizza un pò sui sassi della città, di cui è piena per passare poi a mostrare le opere incompiute della città: altro paese delle meraviglie senza neanche i binari, tant’è che non è finita la linea ferroviaria.

    Ore 22.07 E dopo Matera, si passa a Milano. lì c’è la stazione ma mancano le costruzioni dell’Expo, quando manca pochissimo all’apertura: l’unica cosa in cui si è in anticipo è l’aumento dei prezzi degli alberghi. Ah si e poi c’è anche lo smog, ma mi come a Pechino: loro vengono a Milano per fare l’aerosol.

    Ore 22.11 Pargaone tra Yeti e Razzi, l’uomo di “fatti li c… tua” Eccolo che arriva annunciato da ballo e canto a tema. Razzi è intervistatao dalla spalla Andrea Zalone sul sinodo, ma non centra una parola: sbaglia nomi di cose e persone. Discorsi insensati si susseguono, con ironia e comicità che si intrecciano. Razzi è d’accorso con al comunione ai divorziati: dopo racconti di famiglia ( e che famiglia!) si dice d’accordo così il cognato pieno di debiti per gli alimenti, almeno con l’ostia mangia! E adesso divertentissimo: slogan di Razzi cantato in tema chiesa: dammi retta a me fatti un Vaticano tuo

    Ore 22.17 Razzi adesso è intervistato si Matera: su questa cosa non credo, e certo parla della show girl Justine Mattera. Zalone cambia argomento: il parlamento di Ottawa, ma anche sul Canada giochi di parole (cana da riporto). Ogni parola è trasformata, ma mai in modo scontato. Il pubblico è divertito, a tratti anche la spalla non ce la fa a non ridere, mentre l’attenzione è catalizzata sul one man show. Risate a go go durante questa imitazione, da parte di tutti!

    Ore 22.23 Si va in pubblicità, dopo balletto coclusivo e battuta slogan dell’imitazione di Razzi, una tra le più riuscite e divertenti, si ripete anche in stile supermercato 3×2!

    Ore 22.27 Si riprende con canzone dedicata al caffè, con riferiemnto a Nino Manfredi grande testimone in Italia del prodotto. E quando Crozza dice che nessuno può convincerlo a rinunciare al caffè, arriva la Gabanelli con la musica angosciante in sottofondo, che nella sua trasmissione ha rivelato delle verità preoccupanti del prodotto. Ritorna anche questa settimana il possibile fidanzato della conduttrice di Report: anche questa volta tutte le proposte di viaggio vengono bocciate: un pover’uomo!

    Ore 22.34 Ritorna un’imitazione molto attesa, Ferrero, detto er viperetta, presidente della Sampdoria. Intervistato dalla spalla di sempre, non sembra molto convinto di ciò che dice, per non parlare della grammatica italiana: uin miraggio lontano, lontanissimo. Zalone non ce la fa: ride senza fermarsi per questa imitazione. E al gesto delle corna, tanto criticato: er viperetta cerca di trovare una spiegazione. ma non dice una frase di senso compiuto. In pubblicità!

    Ore 22.43 Si termina con Banderas e i suoi improponibili nomi di biscotti. Al prossimo venerdì con altre esilaranti battute di Crozza!

    1251

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI