Crozza nel paese delle meraviglie: diretta live prima puntata 27 febbraio 2015

Crozza nel paese delle meraviglie: diretta live prima puntata 27 febbraio 2015

Crozza nel paese delle meraviglie: diretta live della prima puntata in onda venerdì 27 febbraio 2015 alle 21

    Crozza nel paese delle meraviglie torna questa sera: siete pronti a seguire la diretta live della prima puntata della nuova stagione in onda venerdì 27 febbraio 2015 alle 21.10 su La7? Il comico genovese ha anticipato il suo rientro nel palinsesto con degli spot, divenuti già tormentone, con i quali ha introdotto un nuovo personaggio: il direttore del Tg La7 Enrico Mentana. Non sappiamo ancora se ci saranno altre sorprese, ma di sicuro sul palco del teatro sfileranno anche i suoi personaggi storici, che ci traghetteranno nel week-end con il sorriso. Televisionando vi aspetta per la diretta Live!

    Ore 21.12 Inizia la prima puntata della stagione 2015: stacchetto musicale e dopo la pubblicità al via Crozza nel paese delle meraviglie.

    Ore 21.16 Fa il suo ingresso Maurizio Crozza, acclamato dal pubblico: saluti alla Silvano Belfiore band per iniziare e poi chiarisce che non si tratta di una replica. Precisa perché il suo pubblico gli è mancato: ha girato per casa come un zombie, adesso sa come si sente Rutelli. Era così disperato che voleva iscriversi a Scelta Civica, ma poi il Twitter di Gasparri contro Renzi, ha fatto capire che ancora il nostro Paese può regalarci tante meraviglie. Battute a go go sul governo e i suoi componenti.

    Ore 21.20 La novità più grande è il Presidente della Repubblica: l’uomo più serio del mondo, che al confronto Clint Eastwood sembra Stanlio. Non ride mai, nessuno ha mai visto i suoi denti: da piccolo il topolino dei denti gli portava i soldi sotto il cuscino sulla fiducia. Foto da piccolo e attuale del Presidente: stessa espressione. Rappresenta tutti i valori doc della Democrazia Cristiana. Mattarella non è stato votato, ma evocato. Il Presidente sceglie il basso profilo anche adesso infatti prende aerei di linea e tram: la scorta ha occupato tutti i posti, chissà come sono stati felici i lavoratori. E adesso l’attesa imitazione di Mattarella.

    Ore 21.24 Come andrebbe Mattarella dalla Merkel? Eccolo Crozza/Mattarella che fa l’autostop con il corazziere al quale il Presidente chiede: ‘Non si fermano, che facciamo?‘ Alziamo il pollice, ma no ‘Non vorrei sembrare aggressivo‘. Non essere notato fa parte del mio mondo Crozza/Mattarella fa notare che da sempre nessuno lo nota, neanche i genitori e anche il suo ‘te stesso’ si distrae allo specchio.

    Ore 21.28 Il Presidente non vuole farsi portavoce di sprechi: dal cibo ai soldi dei cittadini. Ma ecco che Mattarella si rende conto di essere seguito dalla scorta, ed ecco squillo del cellulare, con inno italiano, naturalmente: una bevanda ordinata anni prima è pronta!

    Ore 21.30 Crozza è di nuovo se stesso: ieri Grillo ha incontrato Mattarella, con risvolti positivi e costruttivi. Il comico sottolinea ‘il potere’ del presidente, per questo Salvini non vuole incontrarlo… chissà che effetti avrebbe sulle sue idee. Domani il leader della lega è a Roma, città presa di mira. La spina nel fianco di Salvini per adesso è Tosi che nella Lega oggi rappresenta, eh come dire, ‘un disturbatore‘, secondo il comico genovese. Figura che nella politica moderna hanno tutti i leader. Renzi dovrà fare i conti anche con Bersani, per via dell’ordine del giorno della prossima riunione di partito: ‘un volto nuovo’

    Ore 21.35 Qualche frase nei panni di Bersani e il pubblico subito si anima: ‘non siamo qui a condire l’insalata con l’olio di gomito’. La politica italiana è difficile, ma per fortuna c’è lui Enrico Mentana, che ci dà la possibilità di capire meglio i fatti della politica: appena sente nominare ‘Renzi’, fa una maratona, lo alimentano con le flebo. La linea al direttore del Tg La7!

    Ore 21.38 Maratona Tv: Crozza/Mentana annuncia che Renzi ha deciso di non mangiare più carboidrati, e partono i collegamenti con i giornalisti direttamente dalla panetteria e dal mulino, ma ci sono problemi tecnici. Finalmente la giornalista riesce a collegarsi con il direttore per intervistare Daniel Craig il quale stava girando una scena di 007, ma l’attore va al tg di Rai 1; dovrebbe intervenire Mattarella e la foto mostrata non corrisponde a quella del Presidente (vediamo un uomo completamente tatuato); poi aspirapolvere in studio e perfino il venditore di rose ambulante… Un disastro, ma si rientra in studio e tra poco Gino Paoli!

    Ore 21.47 Dopo la pubblicità, Crozza entra con elmetto, in quanto Paoli ha minacciato di mandare in ospedale chi scherza sulle tasse, e siccome lui di mestiere fa questo… Crozza crede a Paoli: non può essere un evasore.

    I soldi deriverebbero da compensi in nero per concerti alla festa dell’Unità, lui che faceva parte del PC. Ma Paoli ha scritto canzoni bellissime: Ve la ricordate Quattro amici al bar? Magari il bar era a Lugano! Grillo non se la vuol prendere con un uomo di 80 anni: ‘Forse pensava che Napolitano avesse 40 anni portati male’. Adesso la trasformazione da Crozza a Gino Paoli.

    Ore 21.53 Giubbino di pelle, occhiali e baffi: Crozza adesso è il cantante che mette in note la vicenda del conto in Svizzera.

    Ore 21.55 Crozza tra poco sarà Briatore, ma adesso torniamo a Paoli: è in buona compagnia, infatti anche Gianna Nannini, Tiziano ferro e Umberto Tozzi hanno avuto la stessa sorte, per quanto riguarda l’evasione fiscale. Crozza afferma ‘Prima in Italia c’era il Canta Giri, ora i conti in giro’ Il comico genovese invita tutti a pagare le tasse: ‘Già siete ricchi, famosi… ma cosa vi manca?’ Il predecessore di tutti è Pavarotti: nel 2000 patteggiò l’evasione fiscale.

    Ore 21.59 In Italia pochissimi vanno in galera per i reati fiscali: se accadesse nel nostro paese ciò che accade negli altri paesi europei, ci sarebbe il deserto per le nostre vie. Ma il problema non ha toccato solo i cantanti: ‘se fosse così, spranghi da dentro Sanremo da dentro, e ci prendi di sicuro Ferro, la Nannini e se poi restano impigliati anche i tenorini de Il Volo pazienza, male non fa, magari fa bene alla musica’. Il problema riguarda, purtroppo, tutti: anche una cuoca, sì quella di Briatore a cui sono stati intestati 39 milioni a sua insaputa. Crozza chiede ‘Flavio non mi querelare alla prima puntata, lascia che sia Gino a farlo alla prima puntata’. Ed ecco che arriva Flavio.

    Ore 22.04 Crozza nei panni di Briatore: ha un personale da sogno, ma ‘se scoprono che alla cuoca mentre girava il sugo, hanno girato 39 milioni di dollari, diventa un incubo’ Briatore afferma che alla cuoca non ha detto nulla perché è discreto: ‘Se è brava con il nero si seppia, sarà brava anche con il nero in generale’. E poi il top del glam, secondo Crozza/Flavio è avere tutti questi soldi e comportarsi come se non si sapesse di averli!

    Ore 22.07 Crozza/Briatore vive a Londra ma è cittadino del mondo ‘ordino una pizza, ma il tempo che il fattorino arriva io sono già in Kenya. Ho la casa piena di cartoni di pizza fredda mai mangiata’. L’Italia continua a non apprezzarlo e allora lui non darà vita alla Billion-Air, la sua compagnia aerea. Il tutto viene messo in musica, con Aba nel corpo di ballo: ecco cosa si è perso il nostro paese, ricchezza ad alta quota!

    Ore 22.15 Si torna in studio con la foto della Barcaccia: gli olandesi potrebbero darci 2 Van Gogh e siamo apposto. Per restare in tema di calcio, Sacchi ha fatto una dichiarazione contro i ragazzi neri nelle squadre primavera, ma l’allenatore si difende: ‘Non posso essere razzista, sono intelligente’ Crozza adesso è Sacchi, un suo personaggio storico, che per difendersi, dimostra di poter risolvere un problema, in cui i protagonisti sono gli stranieri. Ma come si crede al calcio: non vince il più forte, ma si decide a tavolino, tra i presidenti di calcio, riferendosi alle intercettazioni di Lotito. E’ il momento di introdurre Ferrero.

    Ore 22.21 Entra Crozza/Ferrero: il presidente chiede un minuto di silenzio per la sua morte, e chiede la chiave di San Pietro a Zalone, spalla perfetta per questo siparietto. Il presidente tesse le sue lodi: ‘facevo al cioccolata’ Ecco si è confuso, confondendosi con Michele Ferrero ‘Allora non è come quel film, Sesto senso unico’ Si susseguono parole in libertà. Rivolgendosi a Zalone ‘Tu a Sanremo non avevi la barba’: in pratica lo confonde con Conchita Wurst. Andrea cerca di portarlo di nuovo a discorsi calcistici, ma niente da fare, in quanto il presidente risponde al telefono, un I-Phone, che usa coma phon. Battuta su Lotito e poi in pubblicità!

    Ore 22.30 Kazzenger è tornato per la buona notte, battute a raffica: il programma che se la gioca con Peppa Pig in quanto a rigore scientifico. Non riesce a pronunciare i nomi dei politici greci, e se andassimo in Corsica. Kazzenger è il programma che va avanti ogni anno perché non passo le selezioni di X Factor E’ vero che gli animali possono fare meditazione, lo scopriremo con le immagini esclusive di Orso Yoga, e per finire Susanna Messaggio, adesso si fa chiamare Susanna Whatsapp? La puntata è finita, appuntamento al prossimo venerdì!

    1638

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI