Crozza nel Paese delle Meraviglie (22/3/2013): l’incarico a Bersani [VIDEO]

Crozza nel Paese delle Meraviglie (22/3/2013): l’incarico a Bersani [VIDEO]
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Crozza nel Paese delle Meraviglie (22/3/2013): l'incarico a Bersani

Anche nella puntata del 22 marzo 2013 di Crozza nel Paese delle Meraviglie il protagonista è Giorgio Napolitano. Mentre la settimana scorsa il capo dello Stato era impegnato a rianimare una macchina governativa priva di vita, stavolta il presidente si è trovato alle prese con un compito non meno impegnativo: affidare l’incarico dell’esecutivo a Pierluigi Bersani.

E’ stata una puntata costrutia interamente all’ultimo minuto. Il comico genovese ha infatti rimaneggiato i suoi piani iniziali per adattargli agli sviluppi politici della giornata di ieri. E così in apertura di serata è comparso Giorgio Napolitano, che in piena notte è alla dispearata ricerca di una soluzione governativa. Alla fine il capo dello Stato abbandona l’idea di affidare l’incarico a Topolino o Snoopy ed opta per Bersani. Quest’ultimo resta tuttavia perplesso, non sapendo bene come reagire. Il Napolitano crozziano gli risponde con un riadattamento canoro di ‘Prendila così’ di Lucio Battisti.

Intanti i neo parlamentari continuano a presentare disegni di legge a raffica, uno più assurdo dell’altro. C’è persino chi pensa all’istituzione del Principato di Salerno.

Anche questa settimana Crozza non ha rinunciato ai fenomenali Muppets leghisti, ovvero Bossi e Maroni. Quest’ultimo riceve il testimone da Formigoni ed, eccezionalmente, si aggiunge allo sketch anche un Silvio Berlusconi affetto da ‘uveite’, con tanto di occhiali da sole.
Ma mentre al Nord si reclama indipendenza e libertà dal giogo di Roma, al Sud si ottengono risultati concreti: Rosario Crocetta, governatore della Sicilia, è il vero presidente della Regione ‘illuminato’:

‘Crocetta è un intellettuale, gay e comunista, che governa con PD, M5S e UDC. E’ come se Muti dirigesse un’orchestra con gli Abba, i Dik Dik e i Sex Pistols.’

Eppure sta abolendo le tanto chiacchierate province, ha smantellato società inutili e sta trasformando la Sicilia nella Regione del futuro. Al confronto, il Nord sembra ancora immerso nel Medioevo.

In chiusura niente Bastardchef nè Briatore, questa settimana il personaggio del momento è l’architetto Massimilianno Fussas. L’intento è quello di illustrare i progetti per Milano Expo 2015, ma il vip sembra alquanto disorientato, specie su nozioni di geografia.

Per chi si fosse perso la puntata di ieri sera di Crozza nel Paese delle Meraviglie, eccovi il video integrale dello spettacolo. A venerdì prossimo!

434

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Sab 23/03/2013 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici