Crozza nel paese delle meraviglie 2015: diretta live ottava puntata 24 aprile su La7

Crozza nel paese delle meraviglie 2015: diretta live ottava puntata 24 aprile su La7

Crozza nel paese delle meraviglie 2015: diretta live dell'ottava puntata in onda venerdì 24 aprile su La7 alle 21

    Crozza nel paese delle meraviglie 2015: siamo pronti per seguire la diretta live dell’ottava puntata in onda venerdì 24 aprile alle 21.10 su La7. Quali imitazioni avrà preparato per noi il comico genovese? Ad ogni appuntamento, con la spalla Andrea Zalone e l’accompagnamento musicale della Silvano Belfiore Band, Maurizio Crozza porta sul palco la sua verve: mai uguale a se stesso, ma sempre divertente ed ironico, anche stasera assisteremo a siparietti esilaranti e rivisitazioni in chiave comica degli eventi accaduti durante la settimana che volge al termine. Televisionando vi aspetta per la diretta Live!

    E’ tutto pronto per seguire una nuova puntata di Crozza nel Paese delle meraviglie: venerdì 24 aprile 2015 il comico ci aspetta per regalarci divertimento ed ironia. Per sapere se Mentana farà una nuova maratona televisiva e se i suoi personaggi storici saliranno sul palco, Televisionando vi aspetta alle 21.10 per la diretta live!

    Ore 21.19 Parte l’ottava puntata di Crozza nel paese delle meraviglie: come al solito, lo stacchetto della Silvano Belfiore Band ci informa che dopo la pubblicità si comincia!

    Ore 21.24 Si comincia: Maurizio Crozza sale sul palco e dopo i dovuti saluti mostra l’ultimo numero dell’Unità prima della liberazione ‘Un Ultimo sforzo e sarà la vittoria’. In realtà il comico fa notare che ancora prendiamo ancora ordini dalla Germania e non c’è più L’unità. Ma passiamo subito alla situazione attuale: lunedì si vota la legge sull’Italicum, e se passa Renzi sceglierà da solo i nomi di chi portare al parlamento ‘E’ una bella botta per la democrazia… tipo io dopo Sanremo‘. Se l’Italicum lo avesse fatto Berlusconi, ci sarebbero state rivolte mai viste, ma con Renzi nulla. Gli unici che si ‘lamentano’, ma poco poco piano piano, fanno parte della minoranza del Pd.

    Ore 21.29 Sono 10 i nomi di coloro che Renzi ha fatto fuori dalla Commissione per l’Italicum: loro sono contrari alla riforma, ma favorevoli al governo. E’ un poco come Licia Colò di fronte ad un orso: si fa sbranare e resta fedele ai suoi principi, oppure spara e si gioca 20 anni di carriera? Qualunque cosa facciano, sbagliano: ormai ogni cosa suona come un siparietto comico. Parte un video in bianco e nero in cui Cuperlo/Crozza e Bersani/Crozza sono Stanlio e Ollio dei nostri tempi, alla ricerca di un modo per andare contro la riforma.

    Ore 21.34 Qualunque azione per riprendersi il partito, fa troppa paura ai due che decidono di rinunciare. Crozza torna sul palco: Cuperlo e Bersani sono gli unici che fanno resistenza. Ma infondo Salvini per adesso è occupato ad attaccare Gianni Morandi: parte una piccola imitazione del leader della Lega che si conclude con una perla ‘Morandi di Ghisa’.

    Ore 21.36 E d’altra parte anche Berlusconi è impegnato in altre battaglie: sì, quella con la moglie per via degli alimenti. Berlusconi ha ammesso di avere solo 10/15 anni di vita ‘Sta cercando di accorciarsi la vita per non pagare gli alimenti‘. Intanto, prende consapevolezza che Renzi è il numero uno: in effetti tutto lo acclamano, mentre gli altri leader sono fuori dagli giochi. Veltroni addirittura si è messo a fare il regista.

    Ore 21.39 Parte l’imitazione d VeltroniNon si pensi che non posso giare un film di due ore perché la mia carriera politica è stata un cortometraggio. Posso dire tutto: posso dire motore, ma anche ciak, ma anche stop. L’unica cosa che non posso dire è azione. Pacatamente, azione non mi è mai venuta‘. Renzi oramai non ha più limiti fa e dice quello che vuole e cambiare idea gli è sempre concesso, può anche spostare la data del Natale all’11 gennaio perché è il giorno del suo compleanno. Se a Renzi non piace la salsiccia si cambia il menù, come è accaduto alla Festa dell’Unità.

    Ore 21.42 Ormai Renzi fa tutto da solo, gli manca solo il balcone e parte il Renzi Decido Tutto Io Show. Renzi/Crozza si rivolge a follower e amici di facebook direttamente dal balcone: e via con la figura del dittatore, ‘so che a molti italiani la visione del balcone suscita pensieri dolorosi…‘, ma si riferisce al balcone del film Romeo e Giulietta di Zeffirelli. Ho deciso che il 25 aprile sia domani per strapparci un bel ponte. Renzi/Crozza domani festeggia il Liberation Day, Le parole sono tre: credere, obbedire e combattere! Credere alle panzane che dico, obbedire alla Germania e combattere la minoranza del Pd! E mentre si difende dalle accuse di Berlusconi e annaffia le piante del balcone, Andrea Zalone chiede il motivo per cui Bersani non è stato invitato alla Festa Dell’Unità: ‘se Bersani entra alla festa dell’Unità, così come l’ho fatta io, la festa ha una crisi di rigetto’. Il tempo delle feste dell’Unità tradizionali è finito: ‘a posto dei compagni ci sono le company’.

    Ore 21.48 Come ha preso Guccini la cosa? Ha chiesto di poter fare un duetto. Povero cantante non ha neanche fatto X Factor. Parte la parodia della canzone di Fedez e Michielin: sulle note di Magnifico cantano Guccini/Crozza e Renzi/Crozza: esilarante! Ora che il mio Pd è Magnifico… Si riprende dopo la pubblicità.

    Ore 21.56 Crozza torna vestito da Finanziere e parla di Fisco: arriva il 730 precompilato per pensionati. Mia mamma pensava che fosse un posto e mi ha chiesto di accompagnarla con la macchina perché aveva male alle gambe. La procedura per avere pin di ingresso al sito è lunghissimo ‘Se volevate complicare la vita a mia mamma bastava nasconderle le pillole della pressione‘. Neanche gli hacker sono riusciti a scaricare il 730 ‘Sanno chi ha ucciso Kennedy e non riescono a fare il 730‘, ma anche se ci si riesce si deve compilare a mano, perché la detrazioni non si possono fare Ma cosa volete che scarichi un pensionato: avete mai visto un pensionato che va in ospedale? Mia mamma quando sta male non va mica in farmacia, si tuffa nella piscina di Cocoon.

    Ore 22.02 Parte un siparietto tra Scialla e Frugnano: il finanziere e l’evasore che cantano sulle note di Battisti per mostrare i diversi punti di vista.

    Ore 22.06 Dopo il medley e i fiumi di sudore di Crozza, si riprende a parlare di evasione: si è cercato di fare uno studio per sapere dove si concentrano i furbetti. Sono i tutta Italia, ma Crotone è un esempio interessante: la città con il reddito più basso e il luogo dove si concentrano il maggior numero di macchine di lusso. Il paese delle meraviglie ha una fantasia immensa per quanto riguarda l’evasione: a Brescia un uomo ha nascosto 1.200.000 Euro sotto una levatrice, nella stessa città un tizio li ha nascosti dentro un panettone. Le Forze dell’Ordine lo hanno fermato a Pasqua e con il panettone si sono un po’ insospettiti. Ecco perché in Italia il modello per pagare le tasse si chiama Unico: è stato fatto una sola volta, e si espone di tanto in tanto. Poi se si guarda con attenzione si vede la faccia di Padoan che piange.

    Ore 22.11 La soluzione contro l’evasione l’ha trovata Razzi ‘Sgravi fiscali per chi va in palestra’: magari le tasse non le pagano, ma se la Finanza li insegue sono ben allenati. Parte il momento dedicato al senatore.

    Ore 22.13 Parliamo di 730? propone Zalone, ‘No, non credo, io mi alzo a mezzogiorno’. Parliamo allora di compilazione telematica ‘Io penso che è una violazione dei diritti umani. I redditi per via telepatica’. Parliamo di tasse ‘Una volta ho pagato le tasse, un dispetto che mi ha fatto il commercialista… Sono stato male’. Zalone fa notare che se ragionassero tutti come lui non ci sarebbero le scuole Se elimini le scuole, levi pure il problema del traffico.

    Ore 22.20 Uno Stato civile, sul 730, ci dovrebbe scrivere “nuoce gravemente alla salute” come sui pacchetti di sigarette. e continua Razzi con le su perle ‘Adesso pure col computer ci si mettono. Quella è colpa di Bill Ghei, che ha inventato il computer. Dammi retta: prendi il nero che hai nascosto a Equitalia’. Il giornalista fa notare che non ha nero, ma Razzi risponde in modo secco ‘Sì, certo e io sono Umberto Eco, Prendi il nero e vai da Obama, che è nero pure lui e tra neri si intendono. E ti compri un F35, poi quando l’agenzia delle Entrate ti chiama per l’F24 tu ci vai con l’F35 e gli urli “Ci avete il resto? E radi al suolo la sedeDammi retta amico caro!

    Ore 22.22 E ora fammi una domanda sugli immigrati, che ieri sono riuscito a farmi dare un euro da un indiano che vendeva le rose. Il Giornalista chiede Senatore Razzi, parliamo di immigrazione. Lei crede che l’Europa fino ad oggi si sia sgravata delle proprie responsabilità? Razzi era convinto che a sgravare fosse stata l’Europa. L’Europa non ha avuto un figlio? Il momento di Razzi tra consigli e fraintendimenti si chiude qui, con un pensiero rivolto al 25 aprile ‘Penso di dire che ogni mese mi commuovo. Ogni volta che arriva il 25, che poi arriva il 27, io sento un magogno nello stomaco. L’unica resistenza che devi fare è quando tua moglie ti dice che vuole fare la spesa. ‘.

    Ore 22.29 Dopo al pubblicità si riprende: Crozza ama fare il comico. C’è di peggio e mostra dei lavori strani, tipo annusatori di ascelle per deodorante, o dentista di coccodrilli. Ma questi mestieri sono nulla se paragonati a quelli del maratoneta televisiva. Si parla di Mentana: lui ha inventato la tv del dolore, il suo dolore, che cerca di mascherare con ironia, ma si vede che soffre. Crozza ci mostra alcuni video con tutti gli inconvenienti che accadono.

    Ore 22.32 Mentana chiede la diretta per una nuova maratona: Dudù non riesce ad accoppiarsi con Dudina perché ha gli acari. Ed ecco che in studio entra un agente immobiliare con una coppa che trova lo studio grande come una lavanderia. E finalmente si tenta un collegamento: ‘abbiamo provato a chiamare Dudù, ma era occupato: faceva du-du-du‘. Intanto la giornalista deve discutere con il suo fidanzato, che stanco delle maratone televisive la molla, lasciandola in lacrime. Non si capisce nulla delle parole della giornalista: lasciamola anche noi come stanno facendo tutti!

    Ore 22.35 Mentana chiede un filmato in supporto per mostrare i problemi di Dudù, ma arriva ad illustrare la vicenda una cantastorie. Il giornalista si trova invece davanti alla clinica veterinaria: ed ecco che sopra la testa del giornalista si posiziona una navicella. Mentana crede che si tratta di un effetto speciale, ma gli alieni rapiscono il giornalista. Mentre il direttore si chiede perché non hanno rapito lui, entra un ispettore che vuol sapere dove era lui giovedì scorso. Conduceva una maratona: la giornalista piange e dice no, il giornalista è stato rapito e dunque non resta che farsi arrestare. Si va in pubblicità!

    Ore 22.43 E si chiude con il Kazzenger della buona notte Un programma utile come un paracadute su un sommergibile. Misteri cinematografici: è vero che, dopo il film, Frankenstein si era montato la testa? È vero che il più famoso cantante dell’Opus Dei si chiama Cilicio Capossela? Quanto è importante essere precisi? Ne parleremo un po’, un giorno di questi! Kazzenger, Kazzenger, Kazzenger: lo ripeto tre volte perché dopo tutte le fandonie che ho detto, manco io ci credo che sono ancora in TV! Musica: In diretta da Pos… da Potsdam… un concerto del Beliner Ens… il Berliner Esamble… la Belina Ensambl… In diretta, da Bergamo, i Pooh. Mistero di quelli che nascondono qualcosa: ma se uno ha uno scheletro nell’armadio, che odore ha la sua giacca? L’appuntamento con Crozza è tra due settimane!

    2136

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI