Crozza nel paese delle meraviglie 2015: diretta live nona puntata 8 maggio su La7

Crozza nel paese delle meraviglie 2015: diretta live nona puntata 8 maggio su La7

Crozza nel paese delle meraviglie 2015: diretta live della nona puntata in onda venerdì 8 maggio su La7 alle 21

    Crozza nel paese delle meraviglie 2015: siamo pronti a seguire la diretta live della nona puntata che andrà in onda stasera, venerdì 8 maggio alle 21.10 su La7. Dopo una settimana di pausa per la Festa del 1° Maggio, torna puntuale l’appuntamento con il comico genovese: cosa avrà preparato per i suoi fedeli telespettatori? Sul palco si alterneranno i suoi famosi personaggi per dare vita ai siparietti comici più esilaranti: con la complicità dell’insostituibile spalla Andrea Zalone, assisteremo ad un grande spettacolo per rivivere con ironia gli avvenimenti politico-sociali più salienti. Televisionando vi aspetta per la diretta Live.

    Venerdì 8 maggio 2015 torna l’appuntamento con Crozza nel Paese delle Meraviglie: ancora una volta potremo assistere alle maratone tv di Enrico Mentana, e alle parodie dei personaggi del mondo della politica più in vista. Televisionando vi aspetta dalle 21.10 per seguire lo spettacolo di Maurizio Crozza.

    Ore 21.14 Ci siamo: la Silvano Belfiore Band introduce una nuova puntata di Crozza nel Paese delle Meraviglie 2015. Dopo la pubblicità si parte!

    Ore 21.19 Maurizio Crozza fa il suo ingresso in studio: dopo i saluti di rito, il comico vuole salutare una persona che lo commuove cioè Roberto Mancini che è in sala, e lo fa con la voce di Er Viperetta. Crozza prende spunto dal calciatore, per parlare delle ostilità tra squadre di calcio, quelle presenti in natura: ancora ora c’è un odio che non si spiega, l’eterna lotta tra Renzi e i gufi. Crozza spezza una lancia in favore dei gufi: anche Vespa compare solo di sera, ma non viene visto in modo inquietante ‘Forse ho fatto l’esempio sbagliato’.

    Ore 21.23 Crozza ha provato ad essere ottimista, come chiede Renzi, ma durante il giorno ci sono troppi impedimenti: ad esempio l’aumento dell’acqua, l’aumento del bollo auto, l’aumento delle accise sulla birra e perfino l’aumento sulle spese funerarie. L’ottimismo non implica essere un bravo presidente del consiglio: ed ecco che compare la foto della Merkel che non ride mai ‘Se vedi la Merkel appollaiata su una ramo di notte, chiami l’esorcista che non viene perché si prende paura’, ma in Germania gli operai ben pagati, ridono tutti. E Renzi, invece, se la ride, perché Mattarella ha firmato la Legge elettorale.

    Ore 21.28 Renzi diventa Mattarella: è entrato in contraddizione con quello che professava nel 2005, circa le riforme elettorali. Mattarella/Crozza ripercorre la vita del presidente che è nato per firmare e creare leggi elettorali, dal Mattrellum scritto all’età di 5 anni.

    Ore 21.29 Renzi non ha rivali e tutti lo acclamano anche all’esterno, ‘infatti stanno all’estero‘. Ma è il momento del Renzi Balle Spaziali Show: Crozza/Renzi arriva con tanto di mantello e sudditi di una nuova galassia, di cui è a capo, che invita ad inchinarsi a lui ‘Potete prendere esempio dalla minoranza Pd‘. Renzi/Crozza vuole il potere: ‘Non solo cambiare verso, ma cambiare l’Universo‘. Interpellato sulla scuola, Renzi/Crozza afferma che molti insegnanti non hanno scioperato, ad esempio Agnese Landini, cioè la moglie. E Renzi/Crozza vorrebbe non toccare il tasto del cognome della moglie, mentre le guardie cadono sottono il suo potere ‘Ma non sono guardie, sono precari: cadono da soli‘.

    Ore 21.33 Renzi/Crozza afferma che non ci sono critiche su di lui, ma forse gli è sfuggita quella del Sole 24 ore, che prende di mira il tesoretto. Con la forza dell’ottimismo, il leader trasforma la critica in un apprezzamento Renzi è un Tesoretto. E se c’è un argomento che non vuole toccare, ecco che tira fuori l’Expo e le feste per bambini per sviare domande poco gradite. E su Pippo Civati? Ovvio, parte la canzoncina E Pippo Pippo se ne va…

    Ore 21.36 Se viene interpellato sull’Expo e i fatti violenti, Renzi/Crozza fa riferimento alla mamma che ha ripreso il figlio, e esorta tutte le donne a fare lo stesso quando i figli si comportano male, così entra la mamma del premier che se lo porta via.

    Ore 21.38 E Renzi qualcosa di buono però lo ha fatto, ha tolto i vitalizi per i condannati, ma ci sono così tante scappatoie che in pratica l’elenco di chi potrà continuare a prenderlo è lunghissimo e se si parla di vitalizio, non può non entrare lui, il mitico Razzi!

    Ore 21.40 L’onorevole Renzi/Crozza entra in studio e si prende un grosso spavento quando si parla di eliminare il vitalizio. Per fortuna però lui non è coinvolto, e non crede che sia un privilegio: se non danno tutti quei soldi, non ti viene voglia di andare nei palazzoni antichi ad ascoltare cose anche difficili da capire. Razzi/Crozza non sa neanche come è fatto lo Stato: ‘ci vorrei andare a visitarlo, ma col fatto che ho la casa in Calabria vado sempre in vacanza lì‘.

    Ore 21.44 Se tieni veramente alla pensione diventi senatore come me, afferma l’onorevole. Infatti, secondo Crozza/Razzi Senatore è il suo terzo nome, come per la Royal Barbie. E poi si va con i consigli su pensioni e anziani: ‘Amico Caro, gli anziani devono fare un passo indietro. Sai a cosa servono gli anziani? A guardare Barbara D’Urso!’

    Ore 21.46 E si parla anche di scuola con l’onorevole: a scuola manca tutto, ma Razzi/Crozza ha messo a punto un sistema molto contorto per cui tutti rubano a tutti e così non manca più il materiale. E sulla Legge elettorale? Ancora non l’ha letta ‘un po’ perché sono sentimentale, un po’ perché sono analfabeta‘. E via con un nuovo consiglio alla Razzi ‘L’importante è mantenere il fatti li c***** tua in italiano che finora ha funzionato!’ Il senato con il vitalizio serve a farsi la grana, ma così tanta che quando la vedi non puoi che esclamare ‘Mamma Mia’, e parte la canzone a tema.

    Si riprende dopo la pubblicità!

    Ore 21.56 E si riprende per parlare di Expo: Renzi all’inaugurazione ha cambiato l’inno d’Italia, e dietro di lui il logo c’è il logo in cui si capisce benissimo cosa sta inaugurando. ‘C’è scritto Zopo, Topo, Doio… è chiarissimo: c’è scritto Dopo‘, cioè tornate dopo secondo Crozza. All’ingresso regalano una copia del Corriere della Sera, per fare un cappellino e completare i lavori.

    Ore 21.58 Per capire meglio i padiglioni c’è l’architetto Massimilano Fuffas: non è arrivato all’Expo perché non ha trovato parcheggio. Però ha le foto: e confonde i nomi dei creatori, il simbolo dell’esposizione è scambiato per l’antenna telefonica. Lo sforzo incredibile per portare a termine i lavori è chiaro: se Andrea Zalone fa notare che hanno lavorato anche di notte, Fuffas afferma che si capisce perché certe cose alla luce del giorno non si fanno. Fuffas che pensa che il padiglione Italia debba essere ancora spacchettato, ha fatto un progetto: una casetta di legno, ma lui ha creato solo i gerani.

    Ore 22.03 Tornato in sé, Crozza parla dei violenti di Milano: Renzi li ha definiti teppistelli con i Rolex al polso, scatenando l’ira dell’amministratore delegato dell’azienda. Crozza fa notare in modo ironico, tutti coloro che hanno indossato un Rolex fino a Che Guevara, passando però per il figlio di Lupi e per gli arbitri corrotti.

    Ore 22.05 E arriva anche il presidente Montezemolo: nessun rancore per Melchiorre, che però cambia in un un altro modo deformando il cognome. Ma andiamo avanti, parliamo di gente vestita bene. Ma non è contro di lui: Solo perché mi ha tolto il lavoro di una vita? Ma no, ciao Sergione, stai attento quando attraversi la strada! E non manca la battuta su Gabriel Garko prima era una persona, adesso fa il gonfiabile alle feste dei bambini. E non manca il riferimento all‘Expo: ‘c’è molta rabbia, ma non solo mia, la percepisco nel Paese. Ha visto gli scontri che ci sono stati a Milano? Quasi quasi hanno ragione quei ragazzi lì, i Mont Blanc Bloc‘.

    Ore 22.13 Montezemolo/Crozza si stupisce del fatto che ci sono oggetti che costano di più e cose che costano meno, ma poi torna sui violenti: Volete sfasciare tutti, allora vestitevi bene! E sfilano i modelli super-firmati pronti a distruggere qualunque cosa, ma alla moda! E poi via di corsa a fare rivoluzione, perché hanno ridotto le dimensioni della vasca idromassaggio. si riprende dopo la pubblicità con Mentana!

    Ore 22.20 Crozza confessa di essere appassionato di fantascienza, che anticipa un futuro lontanissimo che poi si realizza. Ma il profeta più grande è Letta: il suo libro predice il suo incidente, ma ecco che Mentana chiede la linea per una Maratona: Enrico Letta ha tamponato uno scooterista da dietro: ‘Un po’ ciò che ha fatto Renzi a lui qualche tempo fa’. E in studio arriva una famiglia calabrese che vuole incontrare il giornalista, ma c’è un malinteso con il cognome non è Membrana come pensa la famiglia, ma Mentanama figuriamoci quello sta in Rai‘.

    Ore 22.25 Il collegamento è con la sorella della giornalista: tutti sapevano che la Sarchione è in Crociera per 6 mesi. La sorella della giornalista però non sa neanche dove si trova Palazzo ChigiSanto patrone delle maratone televisive fulminami subito!’ La sorella della giornalista ha il sogno di aprire un camioncino tutto suo, ma anche fare la giornalista non è male: la domanda successiva è su Letta, che la ragazza non sa neanche chi sa e Mentana consiglia di realizzare il suo sogno. E poi parte un musical per riassumere l’incidente ‘Ci sta, siamo su La7, come le sette note‘.

    Ore 22.29 Cerata è in difficoltà perché ha un bisogno fisiologico: il giornalista viene lasciato libero, ma il suo audio in cui insulta le maratone viene lasciato aperto. Per il direttore non c’è pace: dice la parola sincronizzato e parte un’esibizione di nuovo sincronizzato a secco, ma arriva anche l’acqua, si una bella secchiata e via con la sigla.

    Ore 22.35 Si riprende con il Kazzenger della buona notte: un programma così inutile che nemmeno i black bloc si prendono la briga di distruggere. Misteri medici: un diabetico può mettere un maglione dolcevita? Parità della donna nel terzo millennio: Parleremo con un’esperta che ha studiato il fenomeno giorno e notte, quindi vi lascio immaginare come sono stirate male le camicie del marito! Speciale 80 anni di Giorgio Armani: il re della moda, il genio dello stile, un dio, questo e molto altro se mi manda un paio di giacche in omaggio! Kazzenger: il programma che per la TV italiana è come un porcospino al posto della spugna per la doccia! Animali: Perché esistono i cani da riporto e non i cani da parrucchino? E poi: è vero che lo scrittore più amato dai cetacei è Garcia Lorca? Persone paranoiche: faremo il punto appena quella signora smetterà di fissarmi in quel modo! E’ vero che, in un mondo parallelo, le farfalle che s’innamorano sentono gli uomini nello stomaco? E infine il mistero dei misteri: E’ vero che la colf più bella del mondo si chiama Claudia Swiffer? La puntata finisce qui, appuntamento al prossimo venerdì.

    2020

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI