Crozza nel paese delle meraviglie 2014 nuova stagione, puntata 21 novembre: diretta live

Crozza nel paese delle meraviglie 2014 nuova stagione, puntata 21 novembre: diretta live

Crozza nel paese delle meraviglie 2014, nuova stagione: puntata di venerdì 21 novembre 2014 alle 21

da in Crozza nel Paese delle Meraviglie, La 7, Maurizio Crozza, Palinsesto La7
Ultimo aggiornamento:

    Quali personaggi vedremo nell’ottava puntata di Crozza nel paese delle meraviglie, in onda venerdì 21 novembre 2014, a partire dalle 21.10 su La7? La nuova stagione dello show di Maurizio Crozza ci ha regalato delle nuove imitazioni, ma abbiamo visto sul palco anche “vecchie conoscenze”, personaggi del comico genovese che il pubblico ha imparato ad amare. Nel nuovo appuntamento settimanale, ancora una volta Crozza sicuramente ci farà ridere, ma per certi versi anche riflettere. Chissà se riproporrà la nuova imitazione di Ignazio Marino, presentata per la prima volta a DiMartedì. Per conoscere la risposta, Televisionando seguirà la diretta live, minuto per minuto.

    Ore 21.10 Si ronnova l’appuntamento settimanale con Crozza: la sigla ci dice che lo show sta pere iniziare, subito dopo la pubblicità.

    Ore 21.14 La puntata prende il via con le immagini di quanto accaduto nelle periferie, e come le tv lo hanno raccontato. Entra Crozza, il quale imita un abitante del quartiere, cantando sulle note della canzone di Ramazzotti, ma naturalmente con le parole stravolte che raccontano i fatti tragici in modo comico, sottolineando che alla fine dopo tanto clamore, ci si dimentica presto dell’accaduto.

    Ore 21.20 Crozza dice di essere di moda: è nato in periferia a Genova, e oggi parlare di periferia è di moda. Il comico racconta della sua infanzia ed adolescenza nel quartiere, talvolta un pò isolato. La sua casa confinava con la campagna (il latte lo portava la mucca). I suoi tempi erano diversi, non c’era la guerra tra poveri. Prima le periferie non erano poi così brutte: ma di chi è la colpa?

    Ore 21.23 Ed ecco Crozza ha la risposta: inizia l’imitazione dell’architetto Fuksas, secondo il quale le case costano meno se vicini ci sono i rom. E poi, nel diaologo con Zalone, arriva una perla: le Maldive sono periferia perchè lì non arrivano i tram.

    Ore 21.25 L’architetto fa brain storming, per lui parola di origine fenicia, ma la spalla Zalone fa notare che è inglese, sì ma solo da parte di mamma, dunque è proprio mal di testa quello dell’architetto. Allora, Fuksas parla dell’idea di periferia che ha in mente, una Parigi fine ’800, ma le case diventano costose, ribatte Zalone: “abbastanza, ma prima che inizia il degrado i poveri (quelli che non possono prenotare alle Seychelles) finiscono alle Maldive” -inteso sempre come periferia-. L’architetto ogni tanto si perde in parole senza senso: che origine avranno gli incomprensibili termini usati?

    Ore 21.30 Crozza ride delle sue battute, (effettivamente ha ragione): non bisogna avere paura del diverso, allora si possono costruire case che ti fanno paura quando entri, così se esci e fuori dall’appartamento trovi un romeno, lo abbracci. Termina l’imitazione, ma Crozza si lancia subito in un monologo: le periferie hanno attirato i politici, perchè lì trovavavo le telecamere accese.

    Ore 21.34 A TorSapienza sono andati tutti: Borghezio, la Meloni e perfino Alemanno, che aveva promosso la costruzione del campo di accoglienza: questo è più che cavalcare l’onda. Anche il Movimento 5 Stelle non si è lasciato scappare l’occasione di partecipare: Paola Taverna ha dichiarato alle manifestazioni in cui si è trovata di non essere un politico. Ma ecco cosa ha trovato Crozza: sul profilo facebook compare proprio politico come indicazione lavorativa della donna. Renzi, invece, non va perchè a lui il disagio non piace proprio. E’ andato dai reali di Spagna, lo preferisce! Lui in periferia arriva solo se si rompe il navigatore.

    Ore 21.39 Crozza parte con l’imitazione di Renzi, sperduto in una periferia pericolosa, con le sue fidate politiche Boschi e Madia. Sono impressionati dai poveri, li spaventano, ma ecco che arrivano gli abitanti delle periferie: i poveri , se non vi muovete (riferito alle due fidate politiche), non possono vedervi. I poveri, lo riconoscono, ma lui nega. Quando non può farne a meno, ammette di essere arrivato per capire i problemi della periferia. E via ai consigli di design per migliorare le case.

    Ore 21.44 Renzi sente puzza di pessimismo: certo, c’è puzza, ma sono le fogne. Il presidente è positivo: lui non vede poveri, ma Cenerentola. Gli abitanti del quartiere chiedono il confronto, ma se proprio si deve parlare meglio con la musica: botta e risposta sui problemi del quartiere romano e le improbabili soluzioni del Premier accompagnato da orchestra e balletto.

    Ore 21.47 La conclusione è che i poveri lo gufano: è meglio scappare, o rischia di prenderle! Terminato il momento Crozza/Renzi, si va in pubblicità.

    Ore 21.53 Si riprende con l’imitazione di Er Viperetta. Zalone si congratula per la vincita del radicchio d’oro, premio per il personaggio del momento.

    Il presidente Ferrero ha vinto insieme a Don Ciotti, che confonde con Sandro Ciotti. Zalone è scambiato per Varriale, ma nell’ambito dell’intervista con questo personaggio gli equivoci sono la normalità.

    Ore 21.57 Il presidente vuole riportare Cassano a Genova: ma cosa è Genova, tipo Mirabilandia? E tra i fraintendimenti, termina l’esibizione con l‘imitazione di Er Viperetta.

    Ore 22.00 Crozza parla della partita della Nazionale per solidarietà: a conti fatti sono stati gli albanesi a pagare più biglietti, ci aiutano a casa nostra. E’ modo per introdurrei pregiudizi sugli immigrati. C’è una classificai: al quarto posto, vengono tutti in Italia, al terzo posto, gli immigrati vengono pagati dagli italiani, al secondo posto, gli immigrati ci rubano il lavoro. al primo posto, gli immigrati non rispettano le leggi. Tutti i luoghi comuni vengono smentiti da Crozza: non è vero, non è vero, non è vero

    Ore 22.05 Inizia limitazione del leader della Lega, perchè Crozza si chiede se si tolgono i pregiudizi ai comizi di Salvini cosa resta? Parole in libertà: Zalone cerca di interloquire, ma scoppia a ridere, perchè non riesce a dire nulla, in quanto il leader della Lega va a ruota libera. Salvini non fa che esaltare i suoi amati tombini di ghisa, perfino con uno stacchetto musicale. In pubblicità, dopo arriva Razzi.

    Ore 22.12 Si riprende con la sigla che annuncia l’ingresso di Razzi: inizia l’intervista con Zalone. Prima domanda sull’Istat, e l’aumento dell’export: meglio cambiare subito argomento, tanto Razzi non ha capito. Allora si parla di elezioni regionali, e di Berlusconi che vuole ricompattare il centro destra, beh dopo l’invito a cena di Luxuria, la paura di essere surclassato da Salvini, sarebbe troppo. Zalone preferisce cambiare di nuovo domanda, ma Razzi ha un consiglio per lui, Amico caro… e si improvvisa in un dialogo esilarante, ma senza alcun senso. Oggi doppi sensi che riguardano soprattutto l’intimità dell’onorevole. Zalone cerca di bloccare sul nascere questo tipo di battute, cambiando argomento. Ma tutte le domande hanno lo stesso esito: risposte per nulla attinenti.

    Ore 22.21 Razzi ha il sogno di diventare Presidente della repubblica, ha anche il discorso di fine anno pronto (di solito però questo è compito della suocera a casa sua). L’onorevole si lancia nel discorso: italiani per l’anno nuovo fatevi li c… vostri!. E via con le critiche e nuovi consigli a Zalone: vivi di piccoli espedienti, se muore la suocera mettila in frigo. Per quale motivo? Ma ovvio per la pensione. Ed ora pubblicità e dopo Kazzenger.

    Ore 22.28 Dopo l’esilarante e mai scontata imitazione di Razzi, si riprende con Kazzenger: il programma per il quale l’Agenzia delle Entrate trova unica scusa valida per evadere il pagamento del Canone. Se Cappuccetto Rosso non si è resa conto della differenza tra la nonna e il lupo, quanto doveva essere messa male la vecchia? Intervista con l’uomo più basso del mondo. Ops, pestato, che si fa?Intervista alla vedova dell’uomo più basso del mondo. E dopo queste divertenti battute, la puntata termina qui. A venerdì prossimo!

    1429

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Crozza nel Paese delle MeraviglieLa 7Maurizio CrozzaPalinsesto La7 Ultimo aggiornamento: Giovedì 02/06/2016 07:50
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI