Crozza nel Paese delle Meraviglie (15/3/2013): Napolitano come Frankenstein Jr [VIDEO]

Crozza nel Paese delle Meraviglie (15/3/2013): Napolitano come Frankenstein Jr [VIDEO]

Nella puntata del 15 marzo 2013 di 'Crozza nel paese delle meraviglie', il comico si cala nei panni di Giorgio Napolitano, novello Frankenstein Jr che tenta di animare il governo

    Crozza nel Paese delle Meraviglie (15/3/2013): Napolitano come Frankestein Jr

    Nella puntata del 15 marzo 2013 di Crozza nel Paese delle Meraviglie, lo sketch più esilarante ha riguardato senz’altro il presidente della Repubblica uscente. Giorgio Napolitano si è trasformato in Frankenstein Jr, tentando di mettere insieme parti inanimate di un esecutivo per formare un governo vivo e funzionante. Un’impresa praticamente impossibile.

    Il Napolitano crozziano è intento a risolvere un rompicapo dei più difficili: dar vita a un esecutivo forte e duraturo. In una breve ma spassosissima parodia, il capo dello Stato indossa le vesti in bianco e nero del dottor Frankenstein, cercando di animare la propria creatura. Lo scienziato riceve in dono un volume su come mettere in piedi un governo stabile in tempi di crisi, dal titolo ‘Come l’ho fatto’. E alla fine Napolitano elabora la tanto sospirata ricetta:

    ‘Il nuovo governo avrà il cuore di Grillo, la testa di Bersani, le gambe di Monti e il… bè, qualcosa di Berlusconi glielo dovevo pure dare: ho scelto la cosa che funzionava meglio.’

    In apertura di puntata il comico ha omaggiato a modo suo il nuovo pontefice. Crozza non può fare a meno di notare la somiglianza fisica tra Papa Francesco e il compianto Raimondo Vianello. In effetti, a vedere le foto vicine, non ha tutti i torti.

    Crozza si immagina poi un eventuale dialogo tra il neo eletto e il suo predecessore Benedetto XVI, paragonando la conversazione a una tra Umberto Bossi e Roberto Maroni. E a tal proposito, non poteva mancare l’ormai consueto battibecco tra i due, con il fondatore della Lega che decide di festeggiare il compleanno del compare in modo alquanto bizzarro.

    Tra i due litiganti si inserisce poi Roberto Formigoni, deciso a non staccarsi dalla poltrona di Governatore della Lombardia, nonostante il passaggio di consegne.

    In chiusura è tornato uno dei cavalli di battaglia dell’imitatore, ossia Flavio Briatore. L’imprenditore riprende a illustrare la sua tipologia di vita da sogno e stavolta si fa portatore dei diritti delle donne. Il Briatore crozziano non ci sta di fronte alla disuguaglianze tra maschi e femmine, lui è per la parità dei sessi:

    ‘Secondo me la donna deve essere importante almeno quanto la griglia antiaderente del barbecue.’

    Se vi siete persi le performance di ieri sera del comico, gustatevi i suoi sketch, monologhi e imitazioni con il video sottostante. E appuntamento alla settimana prossima!

    453

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI