Crozza a diMartedì, la copertina del 24 maggio 2016: ‘Meglio un partigiano falso che un verdiniano vero’

Crozza a diMartedì, la copertina del 24 maggio 2016: ‘Meglio un partigiano falso che un verdiniano vero’

Il monologo del comico su La 7 in apertura di puntata

    Il video della copertina di Maurizio Crozza a diMartedì del 24 maggio 2016, dalle minc**iate della Boschi al ricordo di Marco Pannella. Il comico su La 7 saluta il conduttore Giovanni Floris e parte dal referendum, con un paese diviso tra italiani veri che votano sì e italiani falsi che votano no. Crozza si rifà alle dichiarazioni della Boschi, secondo cui i veri partigiani votano sì: ‘Magari i partigiani falsi andavano nei boschi solo per cercare funghi e li rivendevano ai tedeschi – dice Crozza – i partigiani che voteranno no sono partesan, come il parmesan, il parmigiano tarocco

    Ancora Maurizio Crozza durante la copertina del 24 maggio 2016 a diMartedì si concentra sulla Boschi, le cui frasi infelici – dice il comico – la dice lunga sul renzismo: chi non la pensa come il governo è un gufo, di Casa Pound o è un partigiano falso, ma meglio essere un partigiano falso che un verdiniano vero, chiosa il comico. ‘La Boschi ha detto che se vince il NO se ne va insieme a Renzi. Messa così ingolosisce eh?‘, aggiunge Crozza, non in grado di fare una scelta serena, non ultimo perché Renzi è lo stesso che dice che se vince il no sarà il paradiso degli inciuci… salvo che ora Renzi governa con i voti di Alfano, Verdini e Cicchitto.

    Guarda il video completo

    Nella copertina del 24 maggio 2016 a diMartedì, Maurizio Crozza dice che questa riforma è il sogno più erotico che Berlusconi abbia mai fatto in vita sua, e che più che il Senato, abbiamo già abolito il sensato. In generale, poveri partigiani, se dopo essere fuggiti dalle mitragliate nei boschi nel ‘44, arrivano nel 2016 per beccarsi le mi**chiate, testuale, della Boschi.

    Si passa poi alle elezioni in Austria, dove domenica ha rischiato di diventare Presidente Hofer, uno che – secondo il comico – fa sembrare Goebbels Diliberto, mentre in America Donald Trump è avanti alla Clinton, e Trump è uno che invece fa sembrare Hofer sempre Diliberto.

    Sempre Crozza a diMartedì, nella copertina del 24 maggio 2016 passa poi alle Comunali a Roma: Giorgia Meloni vuole una strada per Almirante, e pertini in Paradiso dal nervoso dentro la pipa ci sta mettendo l’hashish, senza dimenticare che la candidata di Fratelli d’Italia e Lega Nord è stata bacchettata persino da Storace, un po’ come se Lady Gaga criticasse Cristina D’Avena per il look aggressivo. Sul fronte Movimento 5 Stelle, al comizio di Virginia Raggi c’è stato un fuggi fuggi per multe dei vigili: da onesta, Onestà a la levo de qua, la levo de qua, la chiosa del comico, per cui i Cinque Stelle criticano il PD per la doppia morale e poi loro hanno la doppia fila… parcheggiando l’auto. Crozza a diMartedì, nella copertina del 24 maggio 2016, conclude infine con un ricordo su Marco Pannella: ‘Ciao Marco… alla fine, sei riuscito a passare nella maggioranza‘.

    564

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI