Crozza a diMartedì, la copertina del 17 maggio 2016: ‘Bonus bebè in Italia solo fino a tre anni, poi i bimbi guadagnano da soli’

Crozza a diMartedì, la copertina del 17 maggio 2016: ‘Bonus bebè in Italia solo fino a tre anni, poi i bimbi guadagnano da soli’

Il monologo del comico su La 7 in apertura di puntata

    Il video della copertina di Maurizio Crozza a diMartedì del 17 maggio 2016, dalle comunali a Roma al sostegno di Verdini al Pd. Il comico su La 7 saluta il conduttore Giovanni Floris piangendo e parlando di una cosa meravigliosa per la democrazia: dopo alcuni secondi, si capisce che si parla della riammissione di Fassina alle comunali di Roma: posto che ci hanno messo un po’ per capire chi fosse Fassina, ‘Perché mandare a casa Fassina subito prima del voto, quando ci può andare da solo subito dopo?

    Ancora Maurizio Crozza durante la copertina del 17 maggio 2016 a diMartedì continua a parlare delle comunali di Roma e di Fassina, che racconterà ai suoi nipoti di essere stato riammesso… e poco altro. Si passa poi a Salvini, che ha detto che alle comunali di Roma, in caso di ballottaggio, voterebbe la Raggi. Ma Salvini, si chiede il comico, non stava con la Meloni? Si vede che a forza di farsi photoshoppare, la gente si confonde su che faccia abbia la Meloni, l’auto-risposta di Crozza che poi, rivolto poi a Di Battista, chiede se il M5S caccerà la Raggi prima del voto, dopo il voto… o durante il ballottaggio?

    Guarda il video completo

    Nella copertina del 17 maggio 2016 a diMartedì, Maurizio Crozza passa poi a a Pizzarotti, la cui mail di espulsione sicuramente non l’ha scritta Di Battista, perché aveva tutti i congiuntivi a posto. Il comico passa poi alle amministrative su due giorni:il governo ha deciso contro, ma il comico si rammarica, perché votare è così raro… che un giorno in più sarebbe come se Scarlett Johansson andasse a cena con Crozza ma poi va via all’antipasto. Viene poi toccato Renzi e al bonus bebè raddoppiato: ‘Quando ci sono elezioni a Renzi scatta questa cosa di 80 euro e dei suoi multipli‘, dice Crozza, ricordando poi i vari bonus bebè in tutta Europa, con il record del Belgio che, arrivando a 25 anni, passa dal bebè alla pensione.

    Sempre Crozza a diMartedì, nella copertina del 17 maggio 2016 ricorda poi che in Italia il bonus bebè dura fino a tre anni: il comico, imitando Renzi, spiega che dopo i tre anni il bebè si vende ai belgi… più che bonus bebè… è bonus be-belga. ‘In Italia a 3 anni bimbi portano soldi a casa, vendono i denti al topino, barattano la carrozzina di proprietà‘, la battuta del comico, che poi – ricordando i provvedimenti del governo, come il bonus cultura, spiega che si tratta di ‘Mancette sull’orlo di una crisi di voti. Sembra una commedia spagnola e invece è una tragedia italiana’.

    Il comico passa poi al referendum costituzionale: ‘Se vince sì rimane Renzi e va via Senato, se vince no resta il Senato e va via Renzi:oh – dice Crozza – ma lo sai che il Senato non è poi così male?‘. È la volta poi di Verdini, che a Cosenza sostiene il candidato del Pd: premesso che Verdini che va a Cosenza col PD è come vedere Donald Trump che va alla Mecca coi Village People, Crozza, imitando il fondatore di Ala, Crozza dice che lui, cioè Verdini, è sempre stato del PD e che da piccolo seguiva sempre quel leader coi baffetti, non D’Alema ma Almirante (e se il secondo non è di sinistra, non lo è neanche il primo). Per quanto riguarda le traversie giudiziarie, Crozza/Verdini spiega che senza un avviso di garanzia vuol dire che politicamente non esisti, e in generale… ‘Destra e sinistra sono come lo spritz: non sai dove finisce il vino bianco e inizia l’Aperol, ma l’importante è f*ttersi le olive‘, conclude Crozza a diMartedì, nella copertina del 17 maggio 2016.

    702

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI