Crozza a diMartedì, copertina del 9 dicembre 2014: Salvini dalla Russia con felpone

Crozza a diMartedì, copertina del 9 dicembre 2014: Salvini dalla Russia con felpone

La copertina di Maurizio Crozza a diMartedì del 9 dicembre 2014: si parla ancora di Roma Capitale

    Anche questa settimana fa ridere molto Maurizio Crozza a diMartedì. La copertina del 9 dicembre 2014 si occupa ancora dello scandalo di Roma Capitale a partire dal quale il comico regala un’irresistibile farsa costellata da numerose imitazioni: si va dal Padrino cinematografico al sindaco di Roma, Ignazio Marino a Papa Francesco senza rinunciare naturalmente alle teste di serie Matteo Renzi e Matteo Salvini. Come da tradizione negli interventi del comico genovese, abbondano esilaranti analogie e similitudini, con incontri tra personaggi che nella realtà sarebbero pressocché impossibili.

    Guarda il video completo

    Per dare il via alla copertina di diMartedì Crozza si è riagganciato all’imitazione del Padrino che l’avrebbe chiamato dopo l’incauto parallelo con Carminati & Co.: ‘Va bene la satira ma se mi paragoni a questa gentaglia ti querelo‘. Singolare a questo proposito è l’atteggiamento di Gianni Alemanno rassicurato da un semplice noi dei suoi consiglieri circa l’eventuale conoscenza dei boss romani: ‘Se una notte si alza e trova in cucina uno con una calzamaglia in testa, gli chiede se è un ladro‘. Ma Carminati non è l’unico personaggio negativo della situazione visto che c’era anche Buzzi: ‘La Coop sei tu, chi può darci di più‘. E Crozza riesce persino a immaginare un’improbabile dialogo tra Ignazio Marino, notoriamente ateo, che ha chiesto al Papa di pregare per Roma come se Susanna Camusso chiedesse gli omaggi per il Bllionaire a Briatore: ‘Ignazio ti voglio bene, ma per sistemare Roma devi rivolgerti più in alto, no a Carminati..Se mi sposti la Panda dall’altare, mi fai un favore‘.

    Anche Renzi ha parlato di Roma, indossando un maglione rosso in versione Gabibbo. Per Crozza il premier è come Woody Allen in Zelig: ‘Se Renzi va in mezzo ai giovani è come gli One direction, se va in mezzo agli anziani prende il bastone‘. Secondo RenziGrazie al Pd il paese si è liberato di Grillo e questa rivendicazione fa pensare molto il comico: ‘Al Sud c’è la criminalità organizzata, a Roma la Banda della Magliana, a Milano l’Expo. Come se il responsabile dell’Oms dicesse che per l’Ebola siamo ancora nella m**da ma ci siamo liberati dei cerotti‘. Mentre agli occhi delle altre nazioni e delle agenzie di rating siamo sopra un filo del sacco dell’umido, Crozza ipotizza per l’Italia un’uscita di scena dall’Europa come ha fatto Mina con la musica.

    Si chiude con l’ospite in studio Matteo Salvini, reduce dal viaggio a Mosca: ‘Salvini è come Bond: dalla Russia col felpone, è andato a Mosca per esportare il presepe… Ripensandoci lei dovrebbe odiarlo il presepe: una coppia di extracomunitari senza documenti che va ad occupare una capanna abusivamente‘.

    501

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI