Crozza a diMartedì, copertina del 26 maggio 2015: le imitazioni di Renzi e De Luca

Crozza a diMartedì, copertina del 26 maggio 2015: le imitazioni di Renzi e De Luca

Maurizio Crozza a diMartedì, copertina del 26 maggio 2015: Crozza a diMartedì, copertina del 26 maggio 2015: le imitazioni di Renzi e De Luca

da in diMartedì, La 7, Maurizio Crozza, Personaggi Tv, Programmi TV
Ultimo aggiornamento:

    Maurizio Crozza a diMartedì, la copertina del 26 maggio 2015, dalle regionali di Renzi all’impresentabile De Luca. Il comico comincia col caso Grecia, a disposizione di eventuali compratori, con voli tutto compreso che vendono anche la spiaggia. Rivolgendosi al conduttore, Crozza si chiede come si può immaginare l’Europa senza la Grecia, ‘sarebbe come Salvini senza felpa‘. Ricorda anche che la Grecia è l’ultima della classe, noi i penultimi: rischiamo l’uscita? No, perché la Banca d’Italia ha detto che l’Italia riparte, peccato che gli Italiani siano fermi. Intanto in Spagna ha vinto Podemos, di un ragazzo con il codino, in Italia gli ultimi col codino – ricorda il comico – sono stati Baggio e Fiorello, ma forse spunterà il codino anche a Pippo Civati, che ha fondato Possibile, definita una cover di Podemos fatta col google traduttore.

    Maurizio Crozza a diMartedì, nella copertina del 26 maggio 2015, spiega che Civati più che possibile dovrebbe fondare Vorremos Tantos, e se poi non va torniamo con Renzi, e che l’ex piddino è così abituato ad essere in minoranza che vorrebbe far parte della minoranza contro Civati. Il comico ricorda poi la nascita di nuovi partiti anche a destra, come Fitto che ha le idee chiarissime e fonda i Conservatori e riformisti.

    Fanne tanti, l’invito del comico, ‘Macellai e vegani, petrolieri e cormorani‘. Crozza aggiunge poi che più passa il tempo e Renzi sembra meno spavaldo, si vedano le recenti dichiarazioni sulle regionali, passate da 6-1 a 4-3.

    Il comico imita poi Renzi, che ride quando gli si chiede della Liguria, definita un ammasso di gente anziana che guarda sui monti con invidia. Interpellato a proposito della Camusso sul sindacato unico che fa tanto regime, Crozza-Renzi definisce l’Italia una macchina complessa, che prima di arrivare a regime ci mette un po’. Si torna poi al ‘solito’ Crozza che a proposito della Liguria sottolinea le divisioni del Pd pronto a far vincere Toti, uno che ha vinto un portachiavi nell’uovo di Pasqua, ingoiandolo, di qui il tono di voce à la Yogi.

    In Campania invece il Pd si è unito con tutti, fascisti e impresentabili: a questo punto Maurizio Crozza a diMartedì, nella copertina del 26 maggio 2015 chiude poi con l’imitazione di Vincenzo De Luca, definito impresentabile da Civati: ‘Io ho una grande stima di Civati, con quel ciuffetto, la barbetta, e sotto la barbetta quel sorrisetto. Un festival internazionale della cialtroneria pura‘, dice Crozza-De Luca, che poi si vanta delle migliorie apportate a Salerno da quando è sindaco.

    Crozza De Luca

    Guarda il video completo

    473

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN diMartedìLa 7Maurizio CrozzaPersonaggi TvProgrammi TV Ultimo aggiornamento: Giovedì 02/06/2016 07:49
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI