Crozza a Ballarò si complimenta con Alemanno per la ‘notte bianca’ di Roma (video)

Crozza a Ballarò si complimenta con Alemanno per la ‘notte bianca’ di Roma (video)

Il video di Maurizio Crozza a Ballarò del 7 febbraio 2012: Alemanno e la notte bianca di Roma

    Crozza ballarò neve a roma

    Come poteva mai iniziare la copertina di Maurizio Crozza per Ballarò di martedì 7 febbraio? Dopo un weekend ‘all’arma bianca’ tra il sindaco Alemanno e il prefetto Gabrielli per la ‘nevicata del 2012′ che ha paralizzato Roma, ovviamente l’incipit è tutto per il sindaco della Capitale. ‘Giova - inizia Crozza rivolgendosi a Floris – voleva fare i complimenti ad Alemanno. Neanche Rutelli è mai riuscito a organizzare una notte bianca così‘.

    Traffico paralizzato, treni in ritardo, palazzi del potere deserti: quel che ha caratterizzato il venerdì ‘bianco’ di Roma in fin dei conti per Crozza è un giorno di ordinaria follia capitolina, che fuori dalla morsa del gelo non spicca propriamente per puntualità e ordine svizzero. L’immagine di Roma imbiancata avrà anche fatto sognare gli amanti della Città Eterna, ma rischia, secondo il sindaco, di mettere a repentaglio la candidatura della Capitale alle Olimpiadi. ‘Il sindaco parla di complotto per togliere alla città i Giochi Olimpici… Beh, Alemanno, puoi sempre candidarti a quelle invernali’, scherza Crozza, che sul capitolo ‘neve a Roma’ sembra particolarmente ispirato.

    L’ironia sull’interpretazione dei bollettini meteo della Protezione Civile si sprecano: tra un Alemanno diffidente verso le previsioni meteo ufficiali e pronto ad arruolare il figlio del polpo Paul e il suo presenzialismo tv – che l’ha visto protagonista di tutti i programmi di informazione italiani (‘Mi è parso di vederlo anche a Centovetrine‘ aggiunge il comico genovese) – Crozza provvede a passare in rassegna tutti i punti ‘caldi’ del weekend di ghiaccio romano, dalle dichiarazioni sui pini non abituati alla neve all’albero schiantatosi sull’auto di Casini (‘Finalmente il Grande Centro‘).

    Ma ce n’è anche per l’ex capo della Protezione Civile Bertolaso, per Papa Ratzinger (‘Era preoccupato perché gli hanno detto che a Roma nevica ogni morte di Papa‘) e per gli ospiti in studio, da Giuliano Pisapia al ministro Clini, diventato ‘parafulmine’ per le prime gaffe comunicative del governo tecnico di Monti.

    Parlare della monotonia del posto fisso e la pigrizia dei giovani italiani, che vogliono il lavoro sotto casa di mammà, è un’arma a doppio taglio.

    In basso il video.

    402

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BallaròMaurizio CrozzaVideo

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI