Crozza a Ballarò, la copertina del 24/1/12: il ‘libera per tutti’ di Passera e ‘l’anestatista’ Berlusconi (video)

Crozza a Ballarò, la copertina del 24/1/12: il ‘libera per tutti’ di Passera e ‘l’anestatista’ Berlusconi (video)

    Maurizio Crozza approfitta della presenza a Ballarò del ministro Passera per dedicargli gran parte della sua copertina di questa sera, martedì 24 gennaio 2012. Inevitabile la partenza sulle liberalizzazioni, ma poi Crozza riesce ad abbracciare l’intero parterre di ospiti, da Francesco Rutelli a Roberto Maroni, definito dal comico genovese ‘un leghista tecnico’. E sembra rimpiangere la ‘simpatia anestetizzante’ del governo Berlusconi: ‘Prima andavi a fare benzina, ti incazzavi per il costo, ma poi la sera tornavi a casa, sentivi due o tre barzellette e almeno ti facevi due risate‘.

    E’ il ministro Corrado Passera il principale obiettivo di Maurizio Crozza nella copertina di Ballarò di questa sera, martedì 24 gennaio 2012. ‘Passera, ma come è arrivato a Ballarò? E’ tutto bloccato, dubito con un taxi‘, scherza Crozza riferendosi ai blocchi dei Tir che hanno paralizzato l’Italia e allo sciopero dei tassisti. ‘Ci avete liberalizzato tutto, o meglio ci avete liberato da tutto: dalle farmacie, dai supermercati, non si trova più una ‘min**a. Le banane le battono all’asta come da Christie’s‘, aggiunde Crozza, che rimpiange del vecchio governo ‘la simpatia’. ‘Prima andavi a fare benzina, ti incazzavi per il costo, ma poi la sera tornavi a casa, sentivi due o tre barzellette e ti facevi due risate. Berlusconi aveva capito tutto, ti anestetizzava: è stato il più grande anestatista d’Italia‘, dice Crozza ricordando come il Cavaliere si fosse definito il più grande statista d’Italia. ‘I camionisti si incazzavano ma Berlusconi gli regalava due calendari della Carfagna ed erano tutti contenti. Ora che gli date, un calendario con la Fornero che piange?‘.

    Passera, si vede che lei non un elettorato da accontentare‘, continua Crozza.

    ‘Tutti hanno un elettorato, Passera, e sono vent’anni che questo Paese è bloccato per non scontentare nessuno. E tutti, anche Rutelli, ha un elettorato, anche se è come il busone, non si vede. Rutelli lei ha più 28 anni e non si è ancora laureato… e secondo il viceministro Martone lei è uno sfigato‘, chiosa Crozza, venendo a una delle notizie del giorno, che ha letteralmente fato impazzire i social network.

    Crozza, quindi, passa a Maroni, definito ‘un leghista tecnico’, al quale Bossi non ha concesso la parola e inevitabilmente scatta qualche battutina sulla Lega, sul cerchio magico e soprattutto sul Trota e su Bossi ormai ‘bollito’. Si chiude però con agli ammonimenti della Chiesa: ‘Ieri Bagnasco ha detto che evadere è peccato! Ora lo dice? Due anni fa non era peccato? Beh, allora c’era la simpatia‘. E aggiunge, facendo la voce di Papa Ratzinger: ‘Con tutto quello che passava a Palazzo Grazioli evadere era il meno‘. Vi lasciamo al video.

    482

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BallaròMaurizio CrozzaVideo

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI