Crozza a Ballarò (5/11/2013) imita il ministro Cancellieri: ‘Sono umana anch’io’ [VIDEO]

Crozza a Ballarò (5/11/2013) imita il ministro Cancellieri: ‘Sono umana anch’io’ [VIDEO]

Il video della copertina satirica di Maurizio Crozza a Ballarò di martedì 5 novembre 2013 in cui il comico genovese imita il ministro Cancellieri

da in Ballarò, Maurizio Crozza, Rai 3, Talk Show
Ultimo aggiornamento:

    copertina crozza ballarò 5 novembre 2013

    È a dir poco esilarante la copertina satirica di Maurizio Crozza a Ballarò di martedì 5 novembre 2013: il comico genovese si è lanciato in una riuscitissima parodia del Ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri, al centro questa settimana dello scandalo intercettazioni sul caso Ligresti. Se vi siete persi il divertente monologo di Crozza in apertura della nuova puntata del talk show d’attualità politica ed economica condotto da Giovanni Floris su Rai Tre potete recuperarlo qui proseguendo nella lettura.

    Stasera Maurizio Crozza ha messo a segno l’ennesimo gol aprendo la consueta copertina satirica realizzata settimanalmente per Ballarò con una nuova parodia. Il comico genovese, infatti, si è presentato nei panni del ministro Annamaria Cancellieri e con la sua caratteristica e inconfondibile voce nasale ha commentato lo scandalo delle intercettazioni sul caso Ligresti che ha coinvolto il Guardasigilli.

    Prima ancora di essere Ministro della Giustizia io sono umana – ha esordito Crozza/Cancellieri – Sì, lo so, forse ho sbagliato a far prevalere la parte umana che c’è in me, ma ricordatevi che la parte umana è più grande di quella ministeriale, non so fate conto che la parte ministeriale pesa circa 30 kg e la parte umana è almeno il doppio!’.

    Crozza, dopo aver dato un numero telefonico per parlare coi cittadini, ha insistito in particolare sull’umanità espressa dal ministro in alcune telefonate: ‘Pronto? Cosa? Ah… mi dispiace tanto, è un mondo ingiusto… le sono vicino… mi dispiace tanto… mi dispiace tantissimo… conti pure su di me!’ – ‘Chi era?’ – ‘E che ne so? Era uno che ha sbagliato numero’.

    Successivamente Crozza si è preso gioco di Maurizio Gasparri sottolineando come citando semplicemente il suo nome la gente scoppia a ridere, il che è molto utile per chiudere gli sketch.

    Dopodiché non sono mancate una serie di divertenti battute sul Pdl (che ha paragonato la telefonata della Cancellieri a quella fatta da Berlusconi per Ruby alla questura di Milano, ‘anche se la Cancellieri non ha mica chiamato il direttore del carcere dicendo liberatela, è la nipote di Lawrence d’Arabia e domani viene a prenderla in custodia Fabrizio Corona!’) e sul rapporto tra Silvio Berlusconi e Angelino Alfano (protagonisti di una chiacchierata al citofono di Arcore!).

    Immancabile, inoltre, un commento sarcastico sulla questione della decadenza di Berlusconi da senatore che è slittata ulteriormente: ‘Io non ho capito se la condanna ad agosto l’hanno data a lui o a noi, perché Berlusconi ha detto che Napolitano è ancora in tempo per dargli la grazia. Ora pensa tu dove siamo arrivati: O la grazia, o il governo!’. Che altro non sarebbe che la variante politica di ‘o la borsa o la vita’!

    Sul tema delle primarie del Pdl, infine, Crozza ha dato il meglio di sé: ‘Serviranno a stabilire sportivamente il secondo e terzo posto perché le primarie le farà solo Berlusconi e il partito dovrà scegliere tra quattro mozioni: Avanti con Silvio, avanti col fratello di Paolo, avanti col papà di Marina e avanti col nonno dei figli di Marina! Secondo me uno forte tra questi quattro lo troveranno!‘.

    560

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BallaròMaurizio CrozzaRai 3Talk Show