Crozza a Ballarò (17/09/2013): ‘La Concordia raddrizzata fa notare che è storto tutto il resto’

Crozza a Ballarò (17/09/2013): ‘La Concordia raddrizzata fa notare che è storto tutto il resto’

La copertina di Maurizio Crozza a Ballarò del 17/09/2013 prende le mosse dal raddrizzamento della Costa Concordia

    Crozza Berlusconi Ballaro

    E’ una nuova frizzante copertina di Maurizio Crozza a Ballarò (17/09/2013) a salutare con ironia amara il fatidico raddrizzamento della Costa Concordia conclusosi con successo proprio oggi. Inevitabili i paralleli con la situazione politica attuale dominata dall’ipotesi decadenza per Berlusconi così come dal tentennamento delle cosiddette larghe intese tra Pd e Pdl con le elezioni politiche sempre più vicine.

    Nella seconda puntata di Ballarò Maurizio Crozza pensa bene di esordire con un riferimento alla Costa Concordia in chiave politica: ‘Com’è facile rimuovere le cose quando non serve il voto del Pd‘. In questa giornata storica che ha visto l’Italia sotto i riflettori di tutto il mondo, il comico immagina Schettino proprio come nell’intercettazione con il famoso capitano: ‘De Falco: salgo a bordo, cazzo!‘. Che l’impresa odierna sia memorabile lo dimostra l’ampio seguito di spettatori a partire del ‘pensionato’ Bersani incollato davanti alla Tv: ‘Non siam mica qui a girare la Costa Concordia perché su quel fianco russava‘. Ma l’entusiasmo per l’ottimo lavoro della squadra internazionale che ha lavorato all’Isola del Giglio si smorza con una panoramica sulla situazione attuale: ‘La Concordia raddrizzata fa notare che è storto tutto il resto‘.

    Infatti, la confusione tra i politici prosegue anche a proposito della percezione della nostra Costituzione bella nella prima parte come un lungo monologo di Saviano: ma se prima di cambiarla provassimo ad applicarla? Per Crozza il Pd voterà compatto per la decadenza ma di Prodi mentre Berlusconi resta chiuso a San Martino da 45 giorni per calarsi nella parte. L’attesa è tutta per due video: quello di ‘un relitto che tenta di restare a galla con tanta gente intorno che si chiede se ce la fa‘ ed il filmato della Costa Concordia.

    Nelle prove dell’atteso messaggio Berlusconi si lascia sfuggire un esordio speciale: ‘Stipuliamo un nuovo contratto o preferite che facciamo in nero?‘. Travestito da Berlusconi Crozza ne ricostruisce la giornata bislacca con la sentenza sul Lodo Mondadori in suo sfavore e terminata su un fianco proprio come la nave da crociera.

    397

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI