Crozza a Ballarò (12/11/2013): ‘Cosa resterà della Legge di stabilità?’ [VIDEO]

Crozza a Ballarò (12/11/2013): ‘Cosa resterà della Legge di stabilità?’ [VIDEO]

La copertina di Crozza a Ballarò (12/11/2013) si focalizza sulla Legge di Stabilità

    Copertina di Ballaro Crozza

    Sempre sul pezzo come ogni settimana, l‘odierna copertina di Maurizio Crozza a Ballarò (12/11/2013) si concentra su svariate notizie degli ultimi sette giorni: il ritorno sulla terra dell’astronauta italiano Luca Parmitano, gli emendamenti alle Legge di stabilità proposta dal governo Letta fino alla cosiddetta tendenza alla ‘Salva-Silvio’ in qualsiasi provvedimento pubblico.

    Crozza saluta il ritorno sulla Terra dell’astronauta Parmitano dopo sei mesi nello spazio, immaginandolo alle prese con i giornali italiani. La lettura di alcune notizie relative alla politica o agli episodi di violenza nel calcio ne avrebbero determinato una richiesta singolare: ‘Houston quando riparto?‘. Dallo spazio si vede la Grande Muraglia Cinese così come ‘la grande merdaglia italiana‘. La punta dell’iceberg è la Legge di stabilità, foriera di una standing di ovation ovvero il ‘lancio di ovation in piedi‘. In sole 70 pagine si raccolgono tremila emendamenti (43 a pagina, 1 correzione a riga) e sulla falsariga di un pezzo di Raf, Crozza si pone la domanda fatidica: ‘Cosa si salverà della Legge di Stabilità?‘. Il comico genovese parte dall’emendamento che propoone di sostituire la Trise con la Tuc: ‘Sarebbe una svolta epocale dare ad ogni tassa il nome di uno sponsor che potrebbe pagarne una parte, il bollo auto potrebbe diventare Mocio e farsi pagare dalla Vileda‘.

    Ma la satira amara arriva con il riferimento alla proposta di vendita delle spiagge: ‘Dopo i respingimenti degli immigrati dalle coste respingeranno noi che veniamo da dentro‘. Quel che intende Crozza diventa chiaro con l’esempio della spiaggia ipercementata di Genova: ‘La sabbia ce la portiamo noi da casa‘. Questa proposta secondo Crozza è l’indice della perdita del senso della bellezza proprio come la visione della star di Harry ti presento Sally, Meg Ryan, esageratamente ritoccata: ‘Ti viene voglia di baciare Harry‘. Prima di vendere le spiagge ci si potrebbe liberare di auto blu, province, apportando ‘tagli Razzi’. Ed è qui che il comico si lancia nell’imitazione del politico abruzzese: ‘C**** te ne fotte delle spiagge, hai una cugina che pesca granchi? Che castelli di sabbia, fatti un castello tuo a bordo spiaggia, fai un parchegio di auto blu‘. Tra gli emendamenti spunta anche la anche la depenalizzazione della frode fiscale: ‘La Salva-Silvio è come l’herpes: torna sempre‘. A spiegarne il senso arriva Crozza-Brunetta: ‘La Salva-Silvio è la specialità della Casa delle Libertà come la bottarga spolverata ovunque in Sardegna‘.

    484