Crozza a Ballarò (08/10/2013): ‘Siamo così stabili che praticamente siamo morti’

Crozza a Ballarò (08/10/2013): ‘Siamo così stabili che praticamente siamo morti’

La copertina di Crozza a Ballarò del 08/10/2013 prende di mira il Pd ed il Pdl

    Maurizio Crozza monologo

    Retrogusto tragicomico anche questa settimana per la copertina di Maurizio Crozza a Ballarò (08/10/2013). Il comico genovese come di consueto tocca molteplici argomenti caldi negli ultimi giorni: dagli indistinguibili Pd e Pdl rappresentati dal governo delle Larghe Intese di Letta e Alfano ai servizi sociali riservati a Silvio Berlusconi passando per altre grane meramente economiche come gli equivoci su Iva ed Imu e il rischio fallimento per Alitalia.

    Crozza inizia il suo monologo con una constatazione comune negli ultimi giorni: è già finito un ventennio? E’ proprio vero che quando ti diverti il tempo vola. Il quesito riguarda i politici che ci accompagneranno nel successivo come Enrico Letta e Angelino Alfano: ‘Un duo di numeri 2: manca sempre quello intelligente‘. Per ora i punti cruciali della loro azione di governo sono contrari alla logica del leggendario ladro a fin di bene: ‘Robin Hood mette l’Imu ai ricchi per toglierla ai poveri‘. Il leit motiv del duo al governo è la stabilita: ‘Triplichiamo l’Iva ma con stabilità. Siamo così stabili che praticamente siamo morti‘. Tale concetto sconvolge i principi della Fisica enunciati da Crozza-Zichichi: ‘Uno stato si dice stabile se dopo una perturbazione esterna torna allo stato iniziale a causa del Pd che fa un passo indietro sull’Imu‘.
    Ormai il Pd e il Pdl sono assimilabili a gemelli monozigoti distinguibili solo a Ballarò perché seduti di fronte. L’unica differenza è che oggi nel Pdl non si sa chi comanda, nel Pd non si è mai saputo.

    E’ tempo di preparazione di congressi in primis per i ‘congressomani’ del Pd che ritengono questo momento essenziale: ‘Per il Pd è come la mamma per il neonato, come le figure di merda per Crimi o l’antipatia di Belpietro‘. Diversa la situazione del del Pdl il cui unico congresso è stato utile solo per cacciare Fini: ‘Se ne fanno un altro Alfano si siede dietro‘. Giusto per arrivare ad un equilbrio il comico propone un compromesso: un maxicongresso congiunto in un aula bunker. E dopo una rapida riflessione a proposito dei 35 saggi selezionati con cura – 5 indagati dalla Guardia di Finanza per concorsi truccati all’università – Crozza riflette sulla scelta dei servizi sociali per Silvio Berlusconi: ‘Può scegliere un’organizzazione per gente disturbata e problemi seri: non potrebbe continuare nel Pdl?‘ La chiusura è come sempre amara: se non trova un socio Alitalia fallisce.

    459

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BallaròMaurizio CrozzaRai 3