Crozza a Ballarò (04/02/2014): ‘Berlusconi e Casini come Albano e Romina’ [VIDEO]

Crozza a Ballarò (04/02/2014): ‘Berlusconi e Casini come Albano e Romina’ [VIDEO]

La copertina di Maurizio Crozza a Ballarò (04/02/2014) tocca gli argomenti caldi della settimana

    Crozza a Ballaro febbraio

    In una delle settimane più controverse per la politica italiana, la copertina di Maurizio Crozza a Ballarò (04/02/2014) sintetizza in maniera efficace i fatti clou. Inevitabilmente ampio spazio va alla bagarre in Parlamento ed agli attacchi alla presidente della Camera senza dimenticare la ritrovata armonia tra Silvio Berlusconi e Pierferdinando Casini e le ultimissime in casa Fiat.

    L’esordio di Maurizio Crozza stasera parte dall’interrogativo posto da Beppe Grillo sulla sua pagina Facebook e foriero di tempesta: ‘Tu con la Boldrini in auto cosa faresti?‘. Il comico redarguisce simpaticamente il collega e concittadino: ‘Che domanda del… fai? Cosa si aspettava, fare certe domande in rete è come scrollare un elefante che ha mangiato una montagna di prugne. Non è che se fai domande del genere e vai dormire ti arriva un sonetto di Petrarca? E’ ovvio che ti scrivono i matti‘. Per Crozza Grillo e Casaleggio dicono che la rete è il mezzo migliore e non sanno come funziona, soprattutto quando sottolineano che i commenti disdicevoli alla domanda sulla Boldrini sono arrivati dopo la mezzanotte. Utilizzando l’analogia, Crozza ipotizza di domandare sul web cosa si può fare con un cetriolo in mano e risponde con una altro quesito: ‘Quanti saranno quelli che mi danno la ricetta dei sottaceti?‘.

    Sberle in Parlamento, insulti sessisti, attacchi alla Bignardi e la richiesta di impeachment al presidente delle Repubblica da parte di un concorrente del GF 1 (Rocco Casalino, ndr) danno il quadro generale di una settimana da dimenticare: ‘Un’accozzaglia di eventi privi di logica. Seguire il TG è come far fare zapping a un macaco‘. All’imitazione di Paolo Mieli Crozza affida un giudizio tranchant su quanto accaduto: ‘Puttanaio di proporzioni indicibili’. Intanto è ormai un fatto che Casini sia tornato da Berlusconi e per Crozza l’effetto revival è evidente: ‘E’ come se andassimo al cinema e ci fossero i film con Edwige Fenech e Alvaro Vitali’. E sul segretario dell’Udc Crozza si sbizzarrisce: ‘Mai visto in piedi, sempre col c..o sulla poltrona.

    Mi ricorda la Barbie: Casini sulla poltrona, Casini con la poltrona campa, Casini senza la poltrona crepa‘. Si erano detti rispettivamente orridissimo e bugiardo, ma oggi sono come Albano e Romina, tanto che il Cavaliere avrebbe già intonato una canzone: ‘Felicità c’è di nuovo Casini, richiamo Fini‘. C’ è anche tempo per una battuta a Toti e la chiusura alla Marchionne: ‘Non voglio che mi dica grazie. In Italia restano i licenziamenti. Ora le macchine brutte le fanno gli olandesi‘.

    476

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BallaròMaurizio CrozzaRai 3