Crozza a Ballarò (03/12/2013): ‘In Parlamento a riposare tra un Ballarò e l’altro?’ [VIDEO]

La copertina di Maurizio Crozza a Ballarò del 03/12/2013 parla di Porcellum e non solo

da , il

    Copertina di Maurizio Crozza

    Sempre sferzante la nuova copertina di Maurizio Crozza a Ballarò (03/12/2013). Accantonata la strombazzatissima decadenza di Silvio Berlusconi, il comico genovese preferisce concentrarsi sulla prossima pronuncia sul Porcellum da parte della Corte Costituzionale. Tra rimandi continui che si susseguono ormai da anni la percezione di essere pazzo o addirittura cretino per un cittadino qualunque è un rischio concreto.

    A sorpresa l’esordio di Crozza nel consueto monologo a Ballarò farebbe credere ad un improvviso calo dell’autostima: ‘Io sono un cretino, il Nobel del cretino…perché solo un cretino come me poteva sperare che oggi la Corte Costituzionale decidesse sul Porcellum dopo otto anni‘. Il nome ufficioso delle legge elettorale è stato ben spiegato dall’autore nonché ex ministro Roberto Calderoli, che ha tenuto a precisare di non averla scritta da solo: l’aiuto prezioso per redigere la ‘porcata’ è arrivato nientemeno che da Peppa Pig. Ma la strigliata arriva dopo ed è rivolta ai magistrati della Corte Costituzionale in vena di prendere tempo in vista delle festività natalizie: ‘Prendiamoci ancora un giorno e rimandiamo a gennaio, prima ci occupiaMo dei canditi e poi dei candidati‘. E, in effetti, sarebbe triste fare il trenino di Capodanno sapendo che ci sono novecentocinquanta candidati illegittimi. Meglio saperlo dopo la Befana rimediando una soluzione migliore della Dieta Dukan per far fronte ai chili accumulati nelle feste: si vomita dopo.

    E giusto per ricordare rapidamente le vicende berlusconiane Crozza ipotizza un’ulteriore motivazione ad un tale ritardo nelle decisioni: ‘Ma devono arrivare delle carte dall’America dopo 8 anni?‘. E queste lungaggini sono opera di professionisti tutt’altro che sottopagati: ‘Guadagnano il triplo di quelli americani: 750 euro solo di auto blu e chi hanno come autista Alonso?’. Ma anche e soprattutto i parlamentari devono spiegare molte cose relative al Porcellum ed ai finanziamenti elettorali. Si comincia da una domanda a Fassino: ‘Lei è renziano o solo anziano?’ per poi proseguire con l’onorevole Saltamartini: ‘Ma il Parlamento è come un posto per riposare tra un Ballarò e l’altro?‘. E giusto per restare in tema con le innumerevoli sigle per definire le leggi Crozza ne propone una per la restituzione dei finanziameniti pubblici: ‘SCUSA’. Si chiude con una vera e propria perla ovvero la possibile candidatura di Berlusconi in Bulgaria: ‘Si passa dall’editto bulgaro all’eletto bulgaro‘.