Cristina Chiabotto a Televisionando: ‘La mia ricetta perfetta? Il ragù di nonna Maria’ [INTERVISTA]

Cristina Chiabotto a Televisionando: ‘La mia ricetta perfetta? Il ragù di nonna Maria’ [INTERVISTA]
da in Canale 5, Interviste, Talent Show, Cristina Chiabotto
Ultimo aggiornamento:

    Televisionando intervista Cristina Chiabotto, conduttrice de La ricetta perfetta, il nuovo cooking show in onda la domenica mattina alle 9.50 su Canale 5 . Dopo la prima puntata dedicata ai casting, andata in onda il 17 aprile, i prossimi otto appuntamenti vedranno scontrarsi 21 concorrenti, tre a settimana – tutti rigorosamente non professionisti – alle prese con la creazione di una nuova ricetta. A giudicare l’operato degli aspiranti chef ci saranno i giudici Davide Scabin, Maurizio Pisani e Margherita Contin e a far da collante tra la giuria e i concorrenti sarà la padrona di casa, Cristina Chiabotto, appunto.

    In un palinsesto televisivo in cui i cooking show pullulano, La ricetta perfetta propone una nuova formula: unire la passione per la cucina al business. Come? Il vincitore del talent culinario, oltre a ricevere centomila euro in gettoni d’oro, vedrà la sua ricetta trasformarsi in un prodotto in vendita sugli scaffali dei supermercati Lidl. Prima di arrivare all’ambito traguardo, però, in ogni puntata ci saranno due fasi da affrontare: una in studio, in cui tre concorrenti si scontreranno per una specifica categoria di piatti e saranno valutati dai giudici; una dentro il supermercato, in cui a giudicare saranno i clienti stessi. Abbiamo incontrato Cristina Chiabotto a margine di uno show cooking che si è tenuto presso Gatto Cucine durante la settimana del Salone del Mobile di Milano. Di seguito le sue dichiarazioni.

    Qual è il tuo rapporto con la cucina?
    Un rapporto stretto da buona assaggiatrice e poco cuoca.

    Ti vedremo cucinare e/o aiutare i concorrenti?
    Non cucino e non assaggio, ma farò da filo conduttore tra concorrenti e esperti.

    La tua ricetta perfetta?
    Il ragù di nonna Maria.

    Sei fan dei programmi di cucina?
    Mi piacciono, li seguo e faccio sempre zapping per rimanere sempre aggiornata.

    Si rischia l’intossicazione da cooking show o è un genere che non entrerà mai in crisi?
    Non è in crisi perché la cucina non passa mai, come la moda: appartiene a tutti.

    Ti senti più l’erede di Antonella Clerici o di Benedetta Parodi?
    Di nessuna delle due perché è un nuovo format completamente innovativo e moderno e non c’è la conduzione classica all’interno di uno studio.

    Nella tua carriera hai condotto programmi di diverso genere: da Le Iene a Scherzi a parte, passando per Tacco 12!…si nasce. Cosa ti manca?
    Non mi manca nulla e rifarei tutto.

    Davide Scabin

    460

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Canale 5IntervisteTalent ShowCristina Chiabotto Ultimo aggiornamento: Mercoledì 20/04/2016 12:57
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI