Dahlia Tv, le trasmissioni proseguono

Dahlia Tv, le trasmissioni proseguono

E' in crisi, ma nonostante tutto Dahlia Tv continua le sue trasmissioni

da in Digitale Terrestre, Programmi Digitale Terrestre, Calcio in tv
Ultimo aggiornamento:

    dahlia tv logo 1

    I telespettatori di Dahlia Tv possono tirare un respiro di sollievo. Le trasmissioni delle rete digitale, entrata in crisi qualche settimana fa, proseguirannoin attesa di notizie relative agli sviluppi societari“. Ad annunciarlo è l’Amministratore delegato di MadeFilmmaster Television, Filippo Chiusano, in un comunicato in cui ”prende atto e ringrazia i giornalisti della redazione e tutto il personale di produzione e di emissione per il loro atteggiamento serio e responsabile a tutela degli abbonati di Dahlia TV e dei tifosi delle squadre di Serie A e Serie B le cui partite sono trasmesse da Dahlia“. Proprio i match della Serie A e della serie cadetta erano i programmi del canale che preoccupavano di più i telespettatori.

    Nella nota Chiusano ha aggiunto di aver reso noto “al liquidatore di Dahlia, Dott. Mauro Paoloni, della propria volontà di proseguire le trasmissioni, in attesa di notizie relative agli sviluppi societari“. Ma come vi avevamo precedentemente scritto, quello degli abbonati non è l’unico problema della rete digitale terrestre. La seconda questione spinosa riguarda tutti i lavoratori di Dahlia Tv. I sindacati (Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil) hanno incontrato il dottor Paoloni ”per acquisire informazioni sulla effettiva situazione ed esaminare le soluzioni possibili atte a garantire continuità di lavoro ai dipendenti e ai lavoratori dell’indotto”. L’incontro vuole analizzare tutte le opzioni possibili che salvaguardino i 200 posti di lavoro.

    Durante l’incontro si è anche scoperta la ragione della crisi di Dahlia Tv. Pare che la fine del canale sia dovuta ai tanto redditizi contratti con la Lega Calcio e soprattutto ad alcune scelte della Lega sulla vendita dei diritti. Nel comunicato si legge: “Da parte aziendale sono stati illustrati i motivi che hanno determinato l’attuale crisi di Dahlia TV, riconducibili essenzialmente alle scelte di Lega Calcio sulla vendita dei diritti del calcio, intervenute soltanto un mese prima dell’avvio del campionato, che hanno messo in condizione di grave svantaggio competitivo l’azienda. Nonostante gli investimenti sostenuti nell’anno e mezzo di attività di Dahlia di circa 110 mln.

    di Euro, visti anche i costi di affitto della capacità trasmissiva, la situazione è apparsa alla maggioranza degli azionisti non più sostenibile. Da qui la decisione di mettere la società in liquidazione“. I rappresentanti del liquidatore hanno anticipato ai sindacati che si prenderà un provvedimento per rimettere sul mercato di lavoro gli ex impiegati del canale tv digitale.

    I sindacati chiederanno anche ad altri interlocutori di intervenire per aiutare i 200 lavoratori di Dahlia Tv. Nella fattispecie è stato chiesto al Gruppo TMedia di aiutarli nel ritrovare un lavoro. Come se non bastasse, come sottolineano anche i sindacati il settore televisivo è già in forte crisi a causa del passaggio al digitale terrestre e non si può accettare di perdere neanche un posto di lavoro. La palla a questo punto passa allo stesso ministro Paolo Romani, infatti, spetta all’esecutivo la regolamentazione del settore. Secondo i sindacati “Va assolutamente evitato che carenze regolatorie consentano di fatto la chiusura del nuovo mercato del digitale televisivo, producendo, oltre all’impatto sui livelli occupazionali, anche l’effetto di scoraggiare gli investitori stranieri ad essere presenti nel nostro Paese. Le parti si sono aggiornate alla sera del 19 gennaio per valutare gli sviluppi che potranno determinarsi a seguito degli interventi sopra citati“.

    628

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Digitale TerrestreProgrammi Digitale TerrestreCalcio in tv