Criminal Minds, Ed Bernero parla della sesta stagione

Criminal Minds, Ed Bernero parla della sesta stagione

Criminal Minds, Ed Bernero parla della sesta stagione: ci aspetta una stagione incentrata sui segreti, che rischiano di mettere in pericolo l'unità del team

    Il 22 settembre su CBS comincerà la sesta stagione di Criminal Minds (qui sopra le foto della premiere “The Longest Night” ed una generica postata da Joe Mantegna), ma cosa ci aspetta dalla serie? Lo rivela il produttore esecutivo Ed Bernero, intervistato da TVDoneWright.com, con l’avvertenza che se cercate ulteriori notizie relativamente ad A.J. Cook e Paget Brewster, tutto quello che dovevano dire, lo hanno detto nei giorni scorsi. Ed attenzione, seguono spoiler….

    Partiamo proprio dagli addii (uno a tempo pieno, l’altro parziale) di A.J. Cook e Paget Brewster, avevamo detto nei giorni scorsi che nella sesta stagione di Criminal Minds avremmo visto un nuovo arrivo, lo conferma il producer Ed Bernero, secondo cui “l’imperativo di ogni show arrivato alla sesta stagione è di rimanere ‘fresco’, ma specialmente per un poliziesco questo è duro, abbiamo esplorato tutte le interazioni tra i vari personaggi, e devi cambiare qualcosa, un nuovo arrivo cui i vecchi personaggi devono reagire. Stiamo pensando ad una nuova formazione, con un personaggio che tocchi corde differenti da quelle toccate nelle cinque stagioni precedenti, sarà una sfida divertente“.

    Non che comunque Criminal Minds abbia mai avuto problemi di freschezza (come ha spiegato anche Bernero, “purtroppo quanto a serial killer abbiamo una miniera piuttosto inesauribile; per tutti noi, di fronte e davanti alla telecamera, è una sfida continua non essere mai banali“), e se pensate che i cambi creativi possano far male alla serie, ricordatevi il caso di Mandy Patinkin rimpiazzato da Joe Mantegna.


    Per quanto riguarda gli storyline, se l’anno scorso Aaron Hotchner ha fatto la parte del leone (assieme a Derek Morgan, diventato il nuovo team leader nella quinta stagione, un filone narrativo che difficilmente verrà ripreso perché “ci mancava il Morgan che rincorre i cattivi e sfonda le porte”), quest’anno il tema della stagione sarà i segreti, “ognuno avrà un segreto che gli altri non conoscono, alcuni divertenti, altri molto meno: condividere o meno questi segreti – ha anticipato Bernero – avrà un grosso impatto sul team, in maniera a volte sorprendente“. Anche per questo non dovrebbe esserci un personaggio che sia più ‘prominente’ degli altri, “i segreti saranno al centro dello storyline, ognuno sarà differente dagli altri ma non abbiamo intenzione di concentrarci in particolare su nessuno“.

    Il producer ha anche confermato che vedremo Kirsten Vangsness sia in criminal Minds che in Criminal Minds: Suspect Behavior (al debutto in midseason), “è una decisione che abbiamo preso molto presto, è un personaggio divertente, una boccata d’aria fresca in uno show dark come il nostro: ma no, non la vedrete di meno di in Criminal Minds“.

    E sempre sul fronte casting news (ma guest star) nella sesta stagione – di cui ad oggi sono stati girati tre episodi – vedremo Tim Curry (che abbiamo già visto nello scorso season finale), Gil Bellows e Daniel J. Travanti, mentre per il futuro si pensa ad un ex concorrente di American Idol (“in un ruolo sorprendente“, parola di Bernero) ed un grande cantante country.

    583