Crash, su Rai Tre il nuovo programma di RaiEducational

debutta stanotte all'una su RAi Tre Crash, nuovo programma di Rai Educational sul tema dell'impatto dell'immigrazione nel nostro paese

da , il

    Crash, Rai Educational, Valeria Coiante

    Debutta stanotte Crash, nuovo programma di Rai Educational dedicato all’impatto dell’immigrazione in Italia. Il direttore del canale Giovanni Minoli promette tante inchieste e interviste in studio, senza le “risse inutili” a cui purtroppo assistiamo nei vari spazi di approfondimento giornalistico quando ci si confronta con temi scottanti come questo.

    Scopo del nuovo programma di Rai Educational è quello di “analizzare la forza dell’impatto della massiccia immigrazione in atto nel nostro Paese e stabilire come questa incida nella vita di tutti i giorni”.

    Crash – contatto, impatto, convivenza, condotto da Valeria Coiante, andrà in onda ogni venerdì all’una di notte su Rai Tre a partire da oggi, in replica ogni domenica alle 20 sul canale digitale terrestre gratuito Rai Storia e poi dal primo dicembre ogni martedì e mercoledì alle 9.45 su Rai Due.

    Tra i temi che saranno affrontati nelle 10 puntate troviamo quello delle ronde, della clandestinità, dei timori e dei luoghi comuni sugli immigrati, del dialogo interreligioso, dei continui sbarchi clandestini e delle politiche di integrazione: tutti argomenti spinosi e delicati della più scottante attualità che saranno analizzati attraverso inchieste, reportage e interviste in studio.

    Parlare di questi temi significa parlare della società intera – ha spiegato la conduttrice e autrice Valeria Coiante –, sono temi su cui si vincono o si perdono le elezioni. Pur evitando il buonismo, comunque siamo positivi: magari dopo un impatto, uno scontro, si può aprire una prospettiva nuova”.

    Ospiti della prima puntata dedicata alla drammatica vicenda di Sanaa Dafani, la giovanissima marocchina uccisa dal padre perché voleva convivere con il suo fidanzato italiano, e alla condizione delle donne immigrate in Italia saranno Vittoria Franco del Pd, Susanna Camusso, segretaria della Cgil e Souad Sbai del Pdl.

    Crash è un esempio di televisione del servizio pubblico – ha dichiarato il direttore di Rai Educational Giovanni Minoli –, un esempio di tv dove le immagini sostituiscono le risse inutili e le parole che non hanno nessun rapporto con la realtà. La problematica dell’immigrazione – ha continuato – richiede un approccio più diretto. Crash rappresenta lo scontro da cui deve uscire una convivenza ripensata”.

    Peccato solo che vada in onda così tardi, così come tanti altri programmi di qualità firmati Rai Educational. Ci chiediamo: ma la prima serata non potrebbe avere una volta ogni tanto anche dei toni pacati o deve essere per forza urlata? A voi i commenti.

    Crash è anche on line sul sito www.crash.rai.it.