Cranio Randagio di X Factor 9 trovato morto a Roma

Cranio Randagio di X Factor 9 trovato morto a Roma

Il rapper piaceva molto al giudice della sua categoria Mika, che lo aveva portato quasi fino ai live. La brutta notizia arriva dopo che il rapper non si è svegliato in seguito a una festa nella capitale.

    Cranio Randagio di X Factor 9 trovato morto a Roma

    Aveva conquistato non solo Mika ad X Factor 9, ma anche il pubblico da casa. Cranio Randagio è stato trovato morto a Roma la mattina di Sabato 12 novembre. Ad avvisare il 118 sono stati due suoi amici con cui aveva passato la serata, che al loro risveglio hanno trovato Vittorio Bos Andrei senza sensi e hanno tentato immediatamente di farlo riprendere. In seguito, i due in preda alla disperazione hanno deciso di chiamare un’ambulanza, con la speranza che i medici potessero far qualcosa per aiutare Andrei. Ma i medici non hanno potuto far altro che dichiarare il decesso del rapper.

    Quindi non si è potuto fare nulla per salvare Vittorio Bos Andrei, in arte Cranio Randagio, rapper di 22 anni, che aveva partecipato ai provini di X Factor 9, dove colpì il giudice Mika.
    Andrei è stato trovato già morto nell’appartamento di un amico in via Anneo Lucano, nel quartiere residenziale della Balduina a Roma. Cranio Randagio, il padrone di casa e un altro loro amico avevano dormito lì dopo una festa svolta nella notte tra venerdì e sabato e la mattina successiva, i due amici hanno tentato di risvegliare Andrei, che però era già morto. I due hanno allora chiamato il 118, che però non ha potuto fare nulla, se non dichiarare il decesso del rapper e chiamare la polizia.

    La morte di Cranio Randagio, che era orfano di padre, morto quando il rapper aveva solo 15 anni, è un giallo.

    Gli investigatori che ora stanno indagando sulla morte di Andrei hanno convocato subito tutti i partecipanti alla festa, e per ora l’potesi è che a stroncare il giovane rapper sia stato un fatale mix di alcol e sostanze stupefacenti Per ora è certo l’uso di alcolici, grazie alla conferma degli ospiti della festa, mentre la Scientifica sta cercando tracce di droga. Sarà comunque l’autopsia a confermare la causa della morte.

    Cranio Randagio era stato definito durante X Factor 9 un talento del rap dal giudice anglo-libanese Mika. Però Andrei piaceva molto anche al pubblico a casa, che seguiva numeroso l’artista sui suoi profili social. Sulle pagine Facebook e Youtube di Cranio Randagio, che il rapper usava per condividere la sua musica, sono moltissimi i commenti positivi degli ammiratori di Andrei.
    Mamma Roma, addio e Petrolio sono due dei suoi video più diffusi, come anche la rubrica Waiting for the Lion, che avrebbe dovuto essere di compagnia ai fan in attesa per l’uscita del disco di Cranio Randagio.
    Il rapper, che aveva scelto il soprannome Cranio Randagio per rivendicare la sua libertà di pensiero e che si definiva pseudo-rapper paranoico aveva giù pubblicato un EP, Love&Feelings in collaborazione con il producer capitolino Squarta e un disco intitolato 06-02-Crescere, con i prefissi delle due città tra le quali era diviso: Roma e Milano.
    L’EP Love&Feelings di Cranio Randagio conteneva anche la canzone omonima dell’EP, una collaborazione con il terzo classificato di X Factor 9 e grande amico del rapper, Davide Shorty Sciortino, che sconvolto dalla morte di Cranio Randagio, ha deciso di dedicargli un bellissimo messaggio.

    629

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN SkySky UnoX Factor 10
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI