Cory Monteith morto per overdose: l’autopsia conferma il mix di alcol e droghe [VIDEO]

Cory Monteith è morto per overdose

da , il

    E’ ufficiale: Cory Monteith è morto per overdose. Per la precisione, secondo i primi risultati dell’autopsia, la star di Glee sarebbe deceduta in seguito a un cocktail letale di alcol e droghe. La notizia non giunge come uno shock, dati i difficili e burrascosi trascorsi dell’attore, di cui lui non aveva mai fatto mistero.

    Il cadavere di Monteith, prelevato dall’hotel Fairmont Pacific Rim di Vancouver, è stato sottoposto ad autopsia nella giornata di lunedì. Si pensava che ci sarebbero voluti giorni se non settimane per avere delle risposte, ma i risultati sono invece giunti nella tarda nottata di ieri, ora italiana.

    Barbara McClintock, portavoce del British Columbia Coroner’s Service, ha confermato che il corpo di Monteith ha ceduto in seguito a un mix letale di sostanze tossiche, principalmente eroina e alcol.

    La polizia sta poseguendo le indagini per far chiarezza sull’accaduto, ma tutto lascia pensare a un tragico incidente. Non vi sono motivi per pensare a un’ipotesi di suicidio nè risultano esserci degli indagati: le tre persone con cui Monteith ha passato la notte del venerdì, un uomo e due donne, sono state ascoltate dagli inquirenti e rilasciate senza ulteriori coinvolgimenti.

    L’attore non aveva nascosto la dipendenza da cui era afflitto da ben 18 anni. Si era avvicinato alle droghe ad appena 13 anni e solo a 19 era entrato in un programma di recupero, dietro insistenza di familiari e amici. Di recente era stato vittima di una ricaduta, che l’aveva portato al ricovero in una clinica di disintossicazione la scorsa primavera e da cui era uscito a fine aprile.

    Evidentemente, la star non era riuscita a liberarsi del tutto dei fantasmi del passato, che alla fine hanno avuto la meglio.

    Non è ancora stata resa nota la data dei funerali dell’attore, nè quella dell’avvio della produzione di Glee 5, che tuttavia è stata comunque posticipata.

    Nel frattempo continuano ad arrivare messaggi di cordoglio da tutto il mondo di Hollywood, tra cui alcune delle guest star che si sono alternate nelle quattro stagioni di Glee andate in onda: Gwyneth Paltrow, Ricky Martin e Olivia Newton-John hanno manifestato la propria tristezza su Twitter per la morte del giovane talento.

    La facciata del Fairmont Pacific Rim di Vancouver è diventata luogo di pellegrinaggio per tutti coloro che vogliono porgere un ultimo saluto a Cory e depositare fiori, lettere e omaggi di vario genere. Tra loro anche Kevin Zegers, co-protagonista di Monteith nella pellicola All the Wrong Reasons, di prossima uscita. La regista del film, Gia Milani, ha dichiarato nei giorni scorsi che l’attore era apparso in salute nel corso delle riprese, avvenute un anno fa, e che non mostrava alcun segno di abuso di sostanze tossiche.