Corona: se mi condannano scappo in Brasile

Corona: se mi condannano scappo in Brasile

in una intervista rilasciata al settimanale Oggi Fabrizio Corona ribadisce quanto dichiarato poche settimane fa ad Annozero: qualora venisse condannato per il processo su Vallettopoli scapperebbe in Brasile

    Fabrizio Corona torna a ribadire a Oggi quanto già dichiarato candidamente davanti alle telecamere di Annozero: qualora fosse condannato al processo per Vallettopoli sarebbe pronto a fuggire in Brasile pur di non tornare in carcere e pagare i suoi debiti con la giustizia italiana. In alto le sue dichiarazioni al programma di Michele Santoro.

    Quando c’è di mezzo Fabrizio Corona non ci stupisce più nulla. Ormai ci ha abituato alle sue piccole e grandi disavventure (giusto ieri vi abbiamo riportato che è riuscito a beccarsi più di una multa in meno di 24 ore a bordo della sua Lamborghini), ai suoi colpi di testa e di scena e alle sue dichiarazioni ad effetto. Ed ecco che ne arriva un’altra destinata a far discutere: “Non mi pento di nulla, non chiedo scusa a nessuno. E credo che il processo non finirà bene. Finirà molto bene. Ma se mi condannano scappo in Brasile”. Lo ha affermato nell’intervista rilasciata a Oggi in edicola questa settimana rispondendo alla domanda sul processo in corso a Milano che lo vede imputato per Vallettopoli e per il quale il pm Frank Di Maio ha chiesto per lui una condanna a 7 anni e 2 mesi di reclusione.

    Corona cioè ribadisce la sua intenzione di non rispettare le conseguenze penali dell’eventuale condanna decisa dai giudici, concetto già espresso poche settimane fa ad Annozero dove fu interpellato in merito al caso Marrazzo per spiegare come funziona il mercato editoriale italiano quando di mezzo ci sono foto e video scandalo.

    Al settimanale Oggi l’ex agente dei paparazzi ha poi confessato che “perdere Belen sarebbe una perdita immensa” in quanto lei e il figlio Carlos “sono gli unici sorrisi in una vita fatta di m… e di lavoro”. Almeno su questo però la showgirl argentina non troppo tempo fa l’aveva rassicurato: se mai dovesse tornare in carcere lei resterebbe al suo fianco. Ma Corona a quanto pare non vuole correre questo rischio: meglio scappare in Brasile piuttosto che ripetere l’esperienza dietro le sbarre.

    Fabrizio ha infine rivelato di avere molte chance di entrare nel cast del prossimo film di 007: “I produttori mi hanno visto in Videocracy (il documentario di Erik Gandini che ha fatto tanto scalpore) ho fatto una grande impressione, dicono che sono un attore nato. Mi hanno spedito la sceneggiatura e un coach con cui mi alleno due ore al giorno. Siamo agli ultimi provini, ce la farò. Interpreterò uno dei cattivi. È una parte vera, con tante ‘pose’, mica le comparsate che hanno fatto la Cucinotta e la Murino”.

    E se pensate che sia sempre il solito sbruffone leggete cosa ha detto a proposito della sua nuova attività nel mondo del calcio: “In settimana firmo e divento presidente della Sangiustese, squadra marchigiana di C2, i tifosi sono già in delirio. E sa quale sarà il mio primo colpo di mercato? Compro Borriello”.
    È proprio bravo a punzecchiare gli altri, non c’è che dire. Uno spaccone nato, altro che attore!
    Noi aspettiamo curiosi la sentenza del processo su Vallettopoli…

    588