Corona ad Avetrana, il caso a Domenica Cinque la prossima settimana

Corona ad Avetrana, il caso a Domenica Cinque la prossima settimana

Domenica Cinque rimanda il caso Fabrizio Corona ad Avetrana alla prossima settimana: non era il caso di fare polemica all'indomani del ritrovamento di Yara Gambirasio, spiega Brachino, che dà appuntamento a domenica prossima per la versione (e i video) di Corona a casa di Sarah Scazzi

    fabrizio corona scazzi avetrana

    La presunta (?) irruzione di Fabrizio Corona nella casa di Sarah Scazzi ad Avetrana tiene banco, anche se liminarmente, nei talk della domenica pomeriggio di Rai e Mediaset. Il caso interessa soprattutto a Domenica Cinque, che ha con Corona un contratto di collaborazione e per la quale l’ex fotografo dei vip era andato a casa di Concetta Serrano in cerca di un’intervista. Claudio Brachino, direttore di Videonews, concede il beneficio del dubbio a Corona e rimanda alla prossima puntata la discussione sull’accaduto, promettendo le immagini registrate dal ‘cronista d’assalto’ (se ottenute legalmente, precisa il direttore) e invitando in studio Corona e gli avvocati della famiglia Scazzi.

    Il ritrovamento del corpo di Yara Gambirasio – la ragazzina scomparsa da Brembate Sopra lo scorso 26 novembre – ho occupato lo spazio talk di Domenica Cinque, previsto invece sugli ultimi sviluppi del caso Scazzi. Ma a spingere la redazione di Videonews, diretta da Claudio Brachino, a spostare l’attenzione su Yara anche l’ultima ‘bravata’ di Fabrizio Corona, che sembra si sia introdotto furtivamente in casa di Sarah Scazzi ad Avetrana per intervistare la madre, Concetta Serrano. Come scritto anche in un precedente post, la famiglia Serrano è pronta a denunciare Corona per violazione di domicilio, mentre il contestato ‘reporter’ dichiara che si tratti solo di una montatura, volta a gettare nuovo fango su di lui.

    Mentre i CdR Mediaset si sono affrettati a diramare una nota stampa nella quale si dissociano dall’operato di Corona, Claudio Brachino si trova nella delicata situazione di chi cerca di dare un colpo al cerchio e una alla botte: non vuole perdersi l”esclusiva’ del caso e l’opportunità di cavalcare l’onda, ma dall’altra deve condannare l’accaduto, qualora si sia verificato come deunciato dalla famiglia Scazzi. Brachino, infatti, concede a Corona il beneficio del dubbio, chiarendo il suo ruolo nella redazione del programma.

    Fermo restando che non si entra nelle case dalle finestre e che trasmetteremo solo immagini legalemente ottenute – precisa Brachino – domenica prossima mostreremo le immagini realizzate da Fabrizio Corona, collaboratore esterno di Domenica Cinque e autore di servizi, con un proprio operatore, che vengono sempre supervisionati da Mediaset prima di essere trasmessi“. “Corona era ad Avetrana per proporci un servizio – dice ancora Brachino – ma non ci sembrava il caso di trattare il caso Scazzi proprio all’indomani del ritrovamento di Yara, tanto più che avremmo dovuto affrontare anche il caso comparso oggi su tutti i giornali“.

    Un caso ‘controverso’, dice Brachino, visto che ci sono due versioni compleramente diverse: lo stesso Corona ha fatto pervenire al direttore di VideoNews una lettera nella quale spiega che non si è verificato nulla di quanto riportato dai giornali e che è pronto a dimostrarlo. Di tutto questo si parlerà a Domenica Cinque la prossima settimana.

    Nel frattempo gli ‘echi’ di quanto accaduto ad Avetrana sono rimbalzati anche a L’Arena di Massimo Giletti, che aveva tra i propri ospiti Walter Biscotti, legale della famiglia Scazzi. “Non voglio dare neanche un istante in più di pubblicità a personaggi che sono quel che cercano; il signor Corona si è introdotto da un ingresso laterale di casa Scazzi, entrando poi da una finestra. Non conosce evidentemente le ‘regole’ che da mesi si sono stabilite tra i giornalisti e la signora Serrano: se si bussa alla sua porta lei non apre, io per primo chiamo per avvertire del mio arrivo. Personaggi come questi screditano tutto il mondo del giornalismo, tutti i professionisti seri che in questi mesi hanno stabilito un rapporto leale con la mia assistita, annunciando le proprie visite ed entrando in casa senza telecamere e taccuini per farle, spesso, un semplice saluto“.

    Insomma Corona conquista ancora una volta la ribalta tv: in attesa che del caso si occupi l’autorità giudiziaria, come annunciato dall’avvocato di Concetta Serrano, la prima udienza del processo mediatico si terrà domenica prossima a Domenica Cinque.

    736