Connor Paolo via da Gossip Girl 5, Justin Chambers incerto sul futuro di Grey’s Anatomy

Connor Paolo via da Gossip Girl 5 (lo rivedremo in Revenge, di ABC), Justin Chambers incerto sul futuro di Grey’s Anatomy: "E' stato un bel viaggio, ma se continueremo o meno dipende molto da Ellen Pompeo"

da , il

    connor paolo gossip girl

    Connor Paolo potrebbe non tornare nella quinta stagione di Gossip Girl, scritturato nel nuovo drama Revenge di ABC, l’attore sabato ha spiegato di ritenere improbabile la sua presenza in entrambe le serie, e comunque conclusa la sua storyline con l’arrivo del suo personaggio al college. “Eric Van der Woodsen è andato al college, e rimarrà lì: non tornerà a casa neanche per Natale“, aveva spiegato l’attore a Zap2It, per poi aggiungere, poche ore fa a TVLine, che non tornerà nella serie CW neanche se Revenge dovesse essere cancellata: “Non si dovrebbe mai tornare indietro, ma solo guardare avanti, spero di aver lasciato un ricordo positivo del mio personaggio“. Per Gossip Girl, recentemente rinnovato per altri due episodi aggiuntivi, si tratta della terza uscita ‘pesante’ dal cast, dopo quelle di Taylor Momsen e Jessica Szohr che saranno solo guest star, e non molto presenti, della quinta stagione.

    E anche in casa ABC ci potrebbero essere degli addii, dopo quelli rumoreggiati di Ellen Pompeo e Patrick Dempsey, TVLine ricorda ai fan che molti dei contratti del cast di Grey’s Anatomy scadranno alla fine della prossima stagione, tra questi quello di Justin Chambers, le cui parole suonano come un addio: “Mi rende triste sapere che siamo più vicini alla fine di quanto lo eravamo all’inizio – ha spiegato l’attore – ma è stato un gran bel viaggio, e non avrei potuto scegliere un lavoro migliore“.

    L’interprete di Karev, come quelli di Meredith e Derek, è indeciso se firmate o meno un rinnovo: “Non so se continuerò, come non ho idea se lo show andrà avanti: quando avremo maggiori certezze decidere, tutti sappiamo che prima o poi Grey’s Anatomy finirà, si tratta solo di finire bene e di dare a telespettatori quello che vogliono“. Buona parte del futuro del medical drama dipende comunque dalle scelte di Ellen Pompeo, “Meredith è la voce dello show, ci serve quella voce, penso che sia una parte importante dello show. Sembra ieri che eravamo al centesimo episodio e invece la premiere di settembre sarà il nostro 150′ episodi – ha concluso Chambers – e chissà, magari arriveremo al 200′“.

    E se nei giorni scorsi Shonda Rhimes, pur precisando di non parlare a nome di network o studio, si diceva sicura di una nona stagione per Grey’s, anche Paul Lee, presidente ABC, rimane speranzoso sul futuro dello show: “Speriamo vada avanti per molti molti anni“, ha detto, aggiungendo che quello dei contratti non è un tema all’ordine del giorno: “Ancora per un po’ – ha aggiunto Lee – non dobbiamo occuparcene“.