Comic Con 2011, anticipazioni, foto e video per la settima stagione di Supernatural

Comic Con 2011, anticipazioni, foto e video per la settima stagione di Supernatural

Comic Con 2011, anticipazioni, foto e video per la settima stagione di Supernatural

    Anticipazioni dalla settima stagione per Supernatural al Comic Con di San Diego, pieno di fans e di spoiler rispetto agli altri incontro che abbiamo seguito, con ben due video che vi postiamo sotto: il trailer della settima stagione, e un assaggio del terzo episodio (“Long, Long Way From Home”) diretto da Jensen Ackles, “che ci offrirà – ha detto l’attore – un po’ di dettagli sul passato di Sam”. E se non volete saperne di più….

    Anteprime di settima stagione di Supernatural al Comic Con, partiamo dal video del terzo episodio, che vede il ritorno alla regia di Jensen Ackles: l’episodio sarà incentrato su Sam (Jared Padalecki, anche in realtà nell’episodio torna giovane e quindi è interpretato da Colin Ford) e Amy Pond, una vecchia amica d’infanzia interpretata da Jewel Staite (che ha probabilmente un nome falso, visto che Amy Pond è un personaggio fittizio di Doctor Who): “E’ stato più difficile la seconda volta – ha detto Ackles in merito alla regia – l’anno scorso ero un principiante, quest’anno dovevo essere più presente”. (Continua dopo il video)

    Supernatural: “Long, Long Way From Home”

    L’attenzione dei fan era comunque tutta per Misha Collins, che non sarà regular in Supernatural 7: nel finale della sesta stagione, ottenuti dei nuovi poteri, Castiel si è autoproclamato nuovo Dio, ruolo che ha definito “molto impegnativo, anche se, visto quanto mi calza a pennello il nuovo ruolo – ha detto l’attore scherzando – sono sorpreso che nessuno abbia mai scritto il ruolo di Dio pensando a me”. Non è però chiaro quanto Collins sarà presente nella prossima stagione, “avete visto il cliffhanger, era molto…cliffhanger. Sicuramente sarà nei primi due episodi della prossima stagione”, ha detto la producer, aggiungendo che “Castiel ha in mente di prendere il ruolo di suo padre, Dio, correggere le cose che lui pensa Dio abbia fatto in maniera sbagliata: sente che Dio li ha abbandonati, e una delle domande di questa stagione è: ‘Sei Dio, cosa faresti? Come cambieresti le cose?”.

    Oltre a qualche nuovo ingresso, rivedremo Mark Sheppard nei panni di Crowley, per cui Castiel ha grandi piani che ci verranno svelati all’inizio della prossima stagione, lo sceriffo Mills (Kim Rhodes, con Jim Beaver che spera nella fortuna in amore per Bobby), e forse riappariranno anche Jo (Alona Tal), e la Morte (Julian Richings). “Stiamo aspettando di avere la giusta storia per Jo, lo sceriffo Mills tornerà per uno o due episodi e sicuramente, oltre ha dei nuovi personaggi, vedrete anche la morte”, ha detto la Gamble.

    Difficilmente invece rivedremo Chuck (Rob Benedict).

    Arriviamo ai due protagonisti principali, la settima stagione di Supernatural porterà i due protagonisti “in luoghi spaventosi“: Padalecki ha anticipato che scopriremo cosa ha fatto Sam durante l’anno che non abbiamo visto, ma anche cosa comporterà il fatto che nella sua testa è crollato un muro: “I fratelli Winchester hanno sempre reagito con coraggio, ma quello che mi eccita di questa stagione è il fatto che Sam si senta fuori dalla sua portata”, ha detto Padalecki, mentre la Gamble ha rivelato di “non sapere se le conseguenze di alcune azioni di Sam potranno mai dissiparsi del tutto”.

    Le cose non andranno meglio per Dean, che deve affrontare le conseguenze dell’addio a Ben e Lisa: “E’ stato duro ma anche una necessità – ha detto l’attore – ha capito che quella non sarebbe mai stata la sua vita, è un cacciatore e sempre lo sarà. L’addio è stato triste, ma ora abbiamo problemi molto più grandi”. Per la Gamble, “Dean dovrà farsi un sacco di esami di coscienza”.

    La relazione tra i due fratelli sarà comunque più forte che mai, in passato Sam a nascosto a Dean delle informazioni, ma adesso sarà completamente onesto; la settima stagione – ha anticipato Padalecki, “riprenderà da dove la sesta è finita, penso che non solo i fan, ma anche noi attori, saremmo stati arrabbiati se lo show fosse ripreso tre mesi dopo: Sam ha visto il peggio che poteva vedere, e deve andare oltre“. Secondo l’attore, “Sam sarà torturato, ma rifiuterà di stare lì senza far niente, come sempre i Winchester affronteranno i loro fardelli con onore e coraggio“.

    Chiudiamo con la domanda che tutti si fanno, se Eric Kripke aveva un piano quinquennale ma Supernatural è continuato, quanto potrà durare ancora la serie? Per Ackles, considerato che si parla della storia di due fratelli, “le possibilità sono infinite”, mentre la Gamble ha detto che gli sceneggiatori hanno una fine in mente, e che c’è un piano A se lo show dovesse chiudere l’anno prossimo, ma anche un piano B per continuare: “Eric (Kripke) ha creato il franchise perfetto, e noi speriamo di andare avanti per molto”.

    Supernatural – Il promo della settima stagione

    925

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI