Comic Con 2010, il video di Spartacus: Gods of the Arena

Comic Con 2010, il video di Spartacus: Gods of the Arena

Comic Con 2010, il video di Spartacus: Gods of the Arena, il prequel di Spartacus: Blood and Sand

    Comic Con 2010 di San Diego anche per Spartacus: Blood and Sand, incentrato non tanto sulla seconda stagione della serie con Andy Whitfield, quanto su Spartacus: Gods of the Arena, il prequel creato per dar modo al protagonista di guarire dal cancro che gli era stato diagnosticato all’inizio delle riprese della seconda stagione. Qui sopra, il trailer del prequel.

    Al Comic Con 2010 di San Diego parlare è stato soprattutto Steven DeKnight (ma c’erano anche Andy Whitfield, Lucy Lawless, John Hannah, Viva Bianca), che si è detto contento di essere tornato al Comic Con per festeggiare il successo di Spartacus Blood and Sand. Il creatore/produttore ha anticipato che il prequel – intitolato – Gods of the Arena – prende il via un paio d’anni prima di Blood and Sand – e che lui e Rob Tapert sono felicissimi di aver potuto lavorare di nuovo con Hannah e la Lawless, che potrebbero apparire anche nella seconda stagione, ovviamente in puntate flashback.

    In Gods of the Arena rivedremo anche Antonio Te Maioho aka Barca, DeKnight ha anticipato che sarà fidanzato, ma non con Pietro: “La storia del prequel – ha detto il creatore – è ambientata prima dell’arrivo di Pietro nel ludus, quando Barca aveva un amante differente, sotto tutti gli aspetti: si chiama Auctus e sarà un vero gladiator ed esploreremo questa relazione e scopriremo perché nella prima stagione lui sta con Pietro e non con un altro gladiatore”.

    Ovviamente la cosa che più interessava i fan era la salute di Andy Withfield dopo il cancro, l’attore ha rivelato che si sente “bene, meglio che mai, come se avessi dieci anni di meno. Ringrazio il supporto dei fan, è stato incredibile, non ho personalmente guardato i loro messaggi perché per me non era salutare, ma me li hanno riferiti ed ho sentito una grande connessione con persone sconosciute“.

    Withfield ha confermato che apparirà nel prequel, “che non sarà incentrato su Spartacus ma sull’evoluzione politica dell’arena, sul passaggio del ludus dal padre di Batiatus a suo padre, sull’evoluzione di Crisso. Non c’è niente di Spartacus, anche se – ha concluso l’attore – Gods of the Arena partirà da ‘Kill Them All’ (il season finale della prima stagione) e poi ci sarà un passaggio al prequel, ed alla fine della sesta puntata riprenderemo da una scena di ‘Kill Them All’ e apriremo le porte alla seconda stagione

    481