Comic Con 2010, gli spoiler per Weeds

Mary Louise Parker e Victoria Morrow, protagonista e produttrice eseucutiva di Weeds, hanno parlato della sesta stagione della serie Showtime al Comic Con 2010

da , il

    Comic Con 2010, gli spoiler per Weeds

    Panel degli antieroi di Showtime ieri per il Comic Con 2010 di San Diego, particolarmente interessante sul fronte sesta stagione di Weeds: nei giorni scorsi si pensava potesse chiudere alla sesta stagione, ma dopo le dichiarazioni di Mary Louise Parker su una settima (forse ultima) settima stagione della ganja-series, arriva la conferma di Victoria Morrow, produttrice esecutiva che (dopo una breve pausa) ha risposto “No” alla domanda se Weeds 6 sarebbe stata l’ultima stagione. Ma cosa ci aspetta a partire dal 16 agosto prossimo?

    Abbiamo già parlato della sesta stagione di Weeds, qualche spoiler e molte casting news, ma finalmente al Comic Con 2010 di San Diego arrivano particolari degni di questo nome: e dopo l’incendio del finale della terza stagione, “dovremo reinventarci ancora una volta“, ha detto Victoria Morrow, produttrice eseucutiva di Weeds, per poi aggiungere che visto che i protagonisti sono in fuga, “c’è l’opportunità di introdurre nuovi personaggi“.

    Pare di capire che anche i Botwin non saranno più tali, visto che dopo l’omicidio di Pilar ad opera di Shane (Alexander Gould) Nancy diventerà Natahlie, una signora rispettabile in un hotel in cui lavorano anche Silas (Hunter Parrish) e Shane nel ruolo di portiere e lavapiatti. “La corazza di Nancy è fatta di charme, sensualità ed anche l’essere furba, tutte qualità che usa per automedicarsi e manipolare: armi potenti, anche se l’anno scorso si sono perse un po’“, ha detto Mary Louise Parker.

    La reinvenzione dovrebbe essere un ritorno alle origini (una stagione ‘familiare’), anche se ci sono grossi cambiamenti che interesseranno i figli di Nancy: secondo quanto anticipato dalla Morrow, “abbiamo già visto che Shane è diventato un killer, Nancy gli impartirà lezioni da casa ed imparerà tutte cose sbagliate, mentre Silas cercherà il suo centro morale“.

    In fuga, tutti si dovranno proteggere l’uno con l’altro, “ma in Weeds – ha detto la protagonista – ognuno ha le sue ragioni ed a volte passa un po’ prima che riusciate a capire le motivazioni dei protagonisti: la famiglia deve costanmente combattere contro forze che vogliono distruggerla e Nancy – ha concluso la Parker – deve sempre cercare di tenerla unita“.