Comic Con 2008: Fringe

Comic Con 2008: Fringe

Dicheno che Fringe sia la prossima “cosa grossa”, lo dice/spera la Fox e così pensano i media televisivi: ma se dovessimo giudicare la serie su fatti concreti, ad esempio l’afflusso al Comic Con 2008, il futuro per Fringe si prospetta alquanto in chiaro scuro

da in Comic Con 2012, Fox, Fringe, Interviste, J.J. Abrams, Personaggi Tv, Serie Tv, Serie TV Americane, Serie TV di fantascienza, Video
Ultimo aggiornamento:

    fringe find the pattern

    (Wired)

    Dicheno che Fringe sia la prossima “cosa grossa”, lo dice/spera la Fox e così pensano i media televisivi: ma se dovessimo giudicare la serie su fatti concreti, ad esempio l’afflusso al Comic Con 2008, il futuro per Fringe si prospetta alquanto in chiaro scuro.

    Il pannello della serie sci fi di JJ Abrams era lo stesso di Battlestar Galactica (stanza strapiena), e Chuck (quasi idem come sopra), mentre per Fringe…mezza vuota, se non meno e, secondo chi c’è stato, per (probabilmente) la prima volta, addirittura alcuni fan se ne sarebbero andati alla fine del dibattito.

    Al Comic Con hanno partecipato J.J. Abrams, gli sceneggiatori Roberto Orci, Alex Kurtzman, Bryan Burk, Jeff Pinkner, e gli attori Anna Torv, Joshua Jackson, e John Noble: secondo il deus ex machina della serie (JJ, ndr), Fringe è spettacolare, e sebbene sia impegnato con il cinema (Star Trek), è stato molto più coinvolto di quanto non ci si aspettasse.

    Il suo coinvolgimento è stato possibile anche grazie allo spostamento di Star Trek da dicembre 2008 a maggio 2009, ma buon per noi (fan di Fringe) che questo sia successo: al momento, ha detto Abrams, tutti gli sceneggiatori sono nel bel mezzo della sceneggiatura del terzo episodio della serie.

    Quanto ad una serie meno complicata delle altre creazioni del trio, gli sceneggiatori hanno parzialmente corretto il tiro: non è che sarà meno complicata in senso stretto, ma siccome JJ, Roberto Orci e Alex Kurtzman lavorano assieme da tempo (Alias e Star Trek tra gli altri, mentre Orci e Kurtzman hanno scritto anche Transformers), sarà per noi più facile seguire la serie…e per loro scriverla!

    Quanto a Fringe vera e propria, la serie sarà un mix tra serie ‘procedurale’ mischiata alla mitologia/fantascienza, e – come abbiamo detto più volte – le somiglianze con X Files sono volute.

    Joshua Jackson, invece, ha detto che dopo cinque anni di pausa non aveva granché voglia di tornare in tv, ma la sceneggiatura gli è piaciuta e si è proposto. Per la cronaca, l’attore ha dovuto anche rispondere ad un sacco di domande su Dawson’s Creek e Pacey, ma non ne sarebbe stato propriamente entusiasta.

    Chiudiamo, infine, con due buone notizie: la prima è che ci sarà un fumetto basato sulla storia di William Bell e Walter Bishop; e a chi, come noi, il preair messo online era piaciuto poco in alcune sue parti, la versione piratata non è (sarà) quella finale: mancavano alcune scene, altre sono state rigirate, e c’erano effetti non finiti. Di seguito, un video dal pannello di Fringe direttamente dal Comic Con 2008

    770

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Comic Con 2012FoxFringeIntervisteJ.J. AbramsPersonaggi TvSerie TvSerie TV AmericaneSerie TV di fantascienzaVideo