Comic Con 2010, spoiler per la terza stagione di Fringe

Comic Con 2010, spoiler e video per la terza stagione di Fringe; parlano i protagonisti ed i produttori

da , il

    Fringe 3 Comic Con 2010

    Parliamo della terza stagione di Fringe, di cui ci è stato fornito qualche spoiler al Comic Con 2010 di San Diego: se avete visto il season finale della seconda stagione e pensate di aver visto oramai di tutto, ripensateci: secondo i produttori ed i protagonisti, infatti, quello era solo l’inizio. A parlarne sono stati Anna Torv, Joshua Jackson, Lance Reddick, Blair Brown e Jasika Nicole.

    Al Comic Con 2010 di San Diego si è parlato della terza stagione di Fringe, in cui verrà esplorata la guerra tra i due mondi (il nostro e l’alternativo), ma si parlerà anche di doppiezza, dualità e di strade non prese: “Vogliamo vedere come il nostro universo si sarebbe potuto evolvere se fossero state fatte determinate scelte“, ha anticipato il produttore esecutivo J.H. Wyman, che ha poi aggiunto come “la gente è interessata nel sapere come sarebbero andate le cose nella sua vita se fossero state fatte certe scelte e non altre“.

    TV Guide ha riassunto in otto punti le cose principali che vedremo in Fringe 3, tra le altre cose, secondo John Noble/Walter l’universo alternativo avrà un grande ruolo in questa stagione, ed in diversi episodi vedremo sia il nostro mondo che l’altro (ma non in parti uguali, magari 40 minuti di episodio saranno dedicati ad un mondo e tre ad un altro). “L’altro Walter è un uomo pericoloso“, ha aggiunto Noble, secondo cui Walternative è diventato “cattivo e formidabile” dopo il rapimento di suo figlio. Una curiosità, per interpretare il Walter parallelo e giovane l’attore ha rivelato ha perso peso e si è allenato duramente “per risultare più convicente“.

    Non è chiaro se vedremo scene d’amore tra Nolivia (l’Oliva ‘alternativa’, sempre interpretata da Anna Torv) e Peter, pare che tra i due ci sarà un bacio appassionato, ma non fatevi ingannare dalle apparenze, Nolivia è nel nostro universo per compiere una missione, anche se secondo Joshua Jacksoni due sono fatti l’uno per l’altro più del Peter alternativo e la vera Olivia“.

    Quanto alla scelta di tornare nel suo mondo, “Peter è stato tradito a tutti i livelli, quando devi prendere una decisione in un attimo, prendi quella che ritieni essere la più onesta, puro responso emotivo e la sua decisione è stata tornare a casa“, ha detto l’attore. La Torv ha invece parlato del suo personaggio, spiegando come “Olivia vuole essere la migliore, l’altra vuole solo vincere“, la curiosità è che lo sdoppiamento è stressante soprattutto a causa della parrucca, “è tremendo doversela mettere e togliere in continuazione“.

    Vedremo più la Nina alternativa (Blair Brown) e forse scopriremo qualche dettaglio in più che riguarda la sua relazione con Peter (ma l’attrice ha detto che spera soprattutto di ritrovare il suo braccio), ma anche l’Astrid (Jasika Nicole) alternativa, che avrà un atteggiamento simile a una macchina e un grosso ruolo sin dal primo episodio. Sempre sul fronte alternativo, Lance Reddick/Broyles ha invitato a non fidarsi del suo alterego alternativo, definito come un “cane sciolto. Oggi è fedele a Walternative – ha aggiunto l’attore – domani chissà“.

    E nonostante il ritiro dalle scene di Leonard Nimoy, pare che ci sia la possibilità di rivedere nuovamente William Bell, “se riuscissimo a convincerlo a tornare al lavoro, abbiamo un’altra storia da raccontare“, ha detto Jeff Pinker; sul fronte nuovi arrivi, infine, in Fringe 3 vedremo sicuramente Andre Royo nel ruolo di un tassista, ma anche Amy Madigan, scritturata quale mamma di Olivia.