Codacons contro Sky per il caso MasterChef: non si escludono risarcimenti per gli abbonati

Codacons contro Sky per il caso MasterChef: non si escludono risarcimenti per gli abbonati

Il Codacons si scaglia contro Sky per il caso MasterChef: non si escludono risarcimenti per gli abbonati da parte dell'associazione dei consumatori

    Il Codacons si scaglia contro Sky per il caso MasterChef: attraverso un comunicato stampa, l’associazione dei consumatori ha fatto sapere che non si escludono risarcimenti per gli abbonati. Infatti, dopo le ‘indagini’ di Striscia la Notizia, che ha rivelato che il vincitore del talent culinario Stefano Callegaro non è un cuoco amatoriale, ma uno Chef professionista, il Codacons ha deciso di prendere in mano la situazione e di rendere noto che se fosse confermato quanto il tg satirico ha palesato, allora i telespettatori sarebbero stati ingannati. Carlo Rienzi, presidente dell’associazione, chiede che Sky fornisca indicazioni certe su come intende procedere.

    La polemica innescata da Striscia la Notizia sul caso MasterChef non accenna a diminuire, anzi: adesso è il Codacons, attraverso la persona del presidente Carlo Rienzi, che chiede di avere delucidazioni in merito a quanto è accaduto in durante il talent culinario che ha visto trionfare Stefano Callegaro, dopo le azioni legale annunciate dagli altri concorrenti del programma, e dopo il tapiro d’oro consegnato ai giudici.

    Se fosse vero quanto il tg satirico di Antonio ha rivelato, cioè che il vincitore non è uno chef amatoriale, ma svolge la professione di cuoco, allora i telespettatori, che pagano un abbonamento anche per vedere questo tipo di trasmissioni, sarebbero stati presi in giro. Il pubblico, infatti, da per scontato di guardare un programma in cui i cuochi non hanno esperienze lavorative in ambito gastronomico e sono tutti sullo stesso piano.

    Se effettivamente non fosse così, il Codacons, ancora una volta, si schiererebbe dalla parte dei consumatori e procederebbe ad un’azione legale, mirata al risarcimento degli abbonamenti.

    Carlo Rienzi, inoltre, attraverso il comunicato stampa, si rivolge direttamente a Sky e a Magnolia, che produce il talent culinario, che dia spiegazioni chiare in merito a ciò che Striscia la Notizia ha rivelato sul vincitore del programma, facendo riferimento a ciò che emerso dalle indagini svolte dalla pay tv e a quali provvedimenti si intende mettere in atto. Le rivelazioni del tg satirico sono davvero tante per essere prese sottogamba, per cui, se Sky non si muoverà in tal senso è intenzione della Codacons intentare una causa risarcitoria in favore dei telespettatori, i quali oltre al danno devono subire anche la beffa di pagare per vedere trasmissioni che non rispecchiano la realtà.

    456

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI