Clea DuVall in Virtuality (Fox), 13 episodi per “Kath and Kim” e i nuovi spot per Fringe

Clea DuVall in Virtuality (Fox), 13 episodi per “Kath and Kim” e i nuovi spot per Fringe

Fedele alla sua immagine stakanovista, anche ieri è stato per l’America un giorno di annunci per nuove casting news, ordini per nuovi episodi e misteriosi spot che hanno invaso l’etere: le due reti sono Fox ed NBC, mentre le serie con novità sono Virtuality, Kath and Kim e Fringe

da in Casting, Fox, Fringe, NBC, Personaggi Tv, Serie Tv, Serie TV Americane, Serie TV di fantascienza, Sitcom, Spot, Video, Web, kath-and-kim, Virtuality, YouTube
Ultimo aggiornamento:

    clea duvall

    Fedele alla sua immagine stakanovista, anche ieri è stato per l’America un giorno di annunci per nuove casting news, ordini per nuovi episodi e misteriosi spot che hanno invaso l’etere: le due reti sono Fox ed NBC, mentre le serie con novità sono Virtuality, Kath and Kim e Fringe.

    Partiamo da Virtuality: Erik Jensen, Jose Pablo Cantillo e Clea DuVall si sono aggiunti al pilot della nuova creazione sci-fi di Ron Moore e della Fox: la serie, come abbiamo scritto, è ambientata a Phaeton, prima nave spaziale della Terra in viaggio verso un sistema solare lontanissimo, con gli astronauti che, grazie ad un programma di realtà virtuale, si tengono allenati. Jensen sarà il pilota della nave, Cantillo un matematico, mentre la DuVall sarà copilota e ingegnere.

    Buone notizie anche in casa NBC, visto che la rete ha ordinato altri sette episodi di “Kath & Kim”, per un totale di 13 episodi da mezz’ora: il via libera è stato dato dopo che Molly Shannon e Selma Blair hanno finito di girare il primo dei sei episodi già ordinati. Basata sull’omonima serie australiana, “Kath & Kim” è incentrata sulla strana e disfunzionale relazione tra Kath (Shannon), un’allegra madre divorziata intorno ai 40, e Kim (Blair), ragazza perennemente concentrata su se stessa; nel cast, anche Michael Higgins e Mikey Day, con la premiere prevista per il 9 ottobre.



    Trova lo schema“, dice una voce alla radio, interrompendo una pubblicità della rivendita di auto Abrams Auto, per poi concludersi con un “Fox“. Prima che pensiate che ci siamo impazziti, vi diciamo subito che questo è uno degli spot promozionali della nuova creatura di JJ Abrams, ossia Fringe. Lo spot, spiega Hollywood Reporter, è solo una parte dell’innovativa campagna della serie, che il network spera ripeta l’exploit di Lost; sebbene non ci siano cifre, la campagna pubblicitaria è una delle più imponenti (se non la più imponente) degli ultimi anni, ma per noi fan di JJ fedeli a Lost e a “Cloverfield“, messaggi criptici e quanto altro non ci sorprendono più.

    Negli spot, spiega Laurel Bernard, senior vp marketing alla Fox, non sentirete mai la parola Fringe, perché non vogliamo che i nostri spot siano uguali agli altri. Vogliamo disorientare i fan, e dare alla pubblicità un tono di mistero“. Oltre alla radio, la campagna pubblicitaria prevede spot piazzati in siti internet fuori dal giro televisivo, come quelli su Automobile.com e FamilyOven.com che invitano ad “Imagine the Impossibilities“, ma è da tenere d’occhio anche il canale di YouTube portaltoindia, tra cui c’è un video di un indiano con 12 dita. Per tutto il resto, dobbiamo aspettare la premiere del 9 settembre…

    The 12 Fingered Man-Louise and Stuart’s Amazing India

    784