Claudio Baglioni festeggia gli Amici di Maria De Filippi

Claudio Baglioni festeggia gli Amici di Maria De Filippi
    Claudio Baglioni festeggia gli Amici di Maria De Filippi

    Grande festa ieri a Cagliari per gli Amici di Maria De Filippi: una piazza stracolma di ragazzi (50.000 persone) ha accolto il vincitore della settima edizione, Marco Carta, che ha ricevuto in dono un contratto discografico della Warner Music. Ma il vero protagonista è stato Claudio Baglioni che ha regalato uno straordinario mini-concerto. In alto il suo arrivo sul palco, sulle note di Questo Piccolo Grande Amore. Amici vince la serata con ascolti poco sotto la media, con 4.749.000 spettatori e uno share del 23,47% contro i 4.412.000 (20,26% di share) de Il Commissario De Luca su RaiUno.

    Partiamo dagli ascolti, leggermente sotto la media registrata dai serali: 4.749.000 spettatori di media per la trasmissione che è durata fino alla mezzanotte (share medio 23,47%), mentre su RaiUno il primo film tv de Il Commissario De Luca (stasera il secondo) è stato visto da 4.412.000 spettatori per uno share del 20,26%. Ottimo Report che su RaiTre ha conquistato 3.300.000 telespettatori.

    Ma veniamo alla serata.
    Un palco di 140 mq ha ospitato le esibizioni dei ragazzi e degli ospiti della serata, tra cui una Geppi Cucciari giunta a sorpresa per festeggiare il suo conterraneo. Una mega macchina organizzativa composta da circa 250 persone è arrivata da Roma nel pomeriggio di sabato per allestire in sicurezza Piazza dei Centomila.

    Claudio Baglioni ha finito per coinvolgere tutti, dai ragazzi all’altro grande ospite della serata, Claudio Amendola, che dopo aver cercato di ottenere un banco nella scuola, ricevendo in cambio una maglietta da “Amici Anziani“, è rimasto fino alla fine della lunga serata per cantare con Baglioni, da amico e da fan.
    Rivediamo il provino di Claudio Amendola, che prima ha sostenuto l’esame con Alessandra Celentano, poi ha convinto Fioretta Mari conquistando, senza grandi sforzi, Maria De Filippi, infine si è misurato sul canto insieme a Marco Carta.

    La prima parte dello show è stata scandita dalle esibizioni di Marco, che ha contribuito a riscaldare il già caloroso pubblico cagliaritano – in attesa sotto il palco dalle 7 di mattina – intervallate dai balletti dei professionisti, dalle esibizioni di Francesco, entrato nel cast di Io Ballo, e di qualche brano cantato da Pasqualino e Roberta. Sul palco con il vincitore è poi salita tutta la sua famiglia, commossa ed emozionata, che ha assistito all’arrivo di Marcello Balestra, in rappresentanza della Warner Music Italia, che ha consegnato a Marco un contratto per la realizzazione di un cd da solista. L’uscita è prevista per il 6 giugno, quindi si profila per il ragazzo un mese di durissimo e serratissimo lavoro.

    In effetti il contratto ci sembra per lo più un tentativo di capitalizzare rapidamente il grande seguito del ragazzo: non si tratta, infatti, di un contratto annuale in esclusiva, ma riguarda un solo titolo, cui potrebbero seguirne degli altri. Non si contrattualizza la sua voce, ma il suo successo mediatico. Va ricordato, infatti, che la compilation Ti Brucia, realizzata dalla factory di Amici (con la Atlantic Records), è al momento in cima alla classifica di genere ed è terza nella top ten mista. In basso il momento della consegna del contratto.

    Nel momento di gloria si è però sentita la mancanza di Luca Jurman, il suo mentore, assente così come l’antagonista Grazia di Michele. Assenti anche Maura Paparo e Steve LaChance.

    La seconda metà dello show è stata invece dominata dall’ospite a ‘sorpresa’, Claudio Baglioni, che dopo aver cantato, accompagnato solo dalla sua chitarra, Questo Piccolo Grande Amore, si è poi concesso, divertendosi, ai ragazzi, timorosi e felici di trovarsi di fronte ad una delle colonne della musica italiana. Simonetta è stata senza dubbio la più emozionata: in lacrime al suo cospetto non ha poi perso neanche una nota dell’ultimo brano che ha fatto da sigla di coda, Strada facendo. Rivediamo il medley cantato con Marco, Roberta e Pasqualino.

    Decisamente un bel modo per chiudere la settima edizione di Amici, la più lunga della sua storia, tra puntate aggiunte e appendici varie. Speriamo che sia l’ultimo appuntamento con la banda degli Amici, un finale migliore non si potrebbe immaginare.

    1188

     
     
     
     
     
    ALTRE NOTIZIE