Christina Applegate ha un cancro al seno

La protagonista di Samantha Who e vincitrice di un Emmy ha scoperto di avere un cancro durante una risonanza magnetica ordinatale dal medico, ma la malattia non è ancora ad uno stadio avanzato e non c'è pericolo di vita

da , il

    christina applegate

    Christina Applegate sta lottando contro il cancro al seno (malattia cui sua madre è sopravvissuta), ma la malattia è stata presa in tempo e l’attrice dovrebbe rimettersi al più presto.

    La protagonista di Samantha Who e vincitrice di un Emmy ha scoperto di avere un cancro durante una risonanza magnetica ordinatale dal medico, ma la malattia non è ancora ad uno stadio avanzato e non c’è pericolo di vita.

    Christina, ha detto uno dei portavoce dell’attrice 36enne, Ame Van Iden, sta seguendo passo passo il trattamente raccomandato dai medici, ed avrà un pieno recupero, anche perché il cancro è stato scoperto in tempo”

    La Applegate dovrebbe apparire, ma a questo punto non sappiamo se lo farà, in uno speciale in onda il 5 settembre a reti unificate (o quasi; in particolare su ABC, CBS e NBC) che servirà a raccogliere fondi contro il cancro, “Stand Up To Cancer“: oltre a Christina, è prevista la partecipazione di Meryl Streep, Sally Field, Jennifer Aniston e Scarlett Johansson.

    Per l’attrice non è un bel periodo, visto che già il mese scorso le era caduta in testa un’altra brutta tegola, la morte per overdose del compagno Lee Grivas, con cui aveva avuto una relazione altalenante proprio per la sua (di lui) tossicodipendenza.

    La Applegate, lo ricordiamo, è la protagonista di Samantha Who, che racconta la storia una donna che si risveglia dal coma senza ricordarsi di chi sia: lo show ha debuttato in ottobre, e per l’attrice si è trattato di un ritorno alla TV, dopo essere apparsa nel ruolo di Kelly Bundy nella serie della FOX “Married … With Children“.

    Sono veramente grata di poter fare un lavoro che amo, ossia recitare“, aveva detto la Applegate all’Associated Press lo scorso Aprile. “Mi sento persa quando non lavoro, non so cosa farei. Grazie a Dio per la danza classica, le parole crociate del New York Times e ‘American Idol‘: ma recitare è quello che voglio fare veramente”.

    Oltre al successo di Samantha Who, l’attrice ha vinto un Emmy nel 2003 quale migliore guest star non protagonista per il suo ruolo di sorella minore del personaggio di Jennifer Aniston in “Friends“, ed è stata nominata ad un Tony Awards (premio teatrale, ndr) nel 2005 per il musical “Sweet Charity”.