Che Tempo Che Fa, Zaia fa la scaletta a Fazio

Che Tempo Che Fa, Zaia fa la scaletta a Fazio

Luca Zaia e Mauro Corona contro Fabio Fazio: "Non ci invita a Che Tempo che Fa, è un classista"

    Luca Zaia Mauro Corona

    Luca Zaia, presidente della Reione Veneto, non è nuovo a sortite politico-televisive che sanno un po’ di esibizionismo. L’ultima trovata del leghista Zaia è quella di ‘suggerire’ a Fabio Fazio di invitare a Che Tempo che Fa lo scrittore Mauro Corona; più che un consiglio è una recriminazione politica, con la quale l’ex ministro dell’agricoltura appoggia lo sfogo dello stesso Corona raccolta alla fiera agricola di Santa Lucia di Piave: “Fazio non mi vuole in trasmissione… Forse danno fastidio i miei discorsi, che sono liberi e non guardano in faccia nessuno“.

    Uscito dalle bufere di Vieni Via con Me, Fabio Fazio è ora investito da un temporale: contro di lui si schierano lo scrittore Mauro Corona, artista a tutto tondo che vive in simbiosi con le sue splendide Alpi, e il Governatore del Veneto (già ministro dell’Agricoltura) Luca Zaia, della Lega Nord.

    Ad aprire la querelle ci ha pensato qualche giorno fa Corona - recentemente assurto alle cronache tv per la sua candidatura, poi ritirata, all’Isola dei Famosi 8: “Fazio non mi vuole in trasmissione perché ha visto in me un pericolo – afferma Corona -. Mi aveva ventilato la possibilità di partecipare a Che Tempo che Fa, poi non ho saputo più niente. Forse danno fastidio i miei discorsi, che sono liberi e non guardano in faccia nessuno. E non è vero che Fazio, come lui sostiene, dà spazio a tutti, in misura eguale; è un classista. Con me esclude di fatto uno scrittore che ha venduto 2,5 milioni di copie“. E lo scrittore in chiusura affonda contro il conduttore: “Lo invito a non parlare di giustizia per conto di tutti; mi dica, piuttosto, se ha fatto la naja” dice lo scrittore, cavalcando una vecchia questione portata alla luce qualche anno fa da Striscia la Notizia.

    Rincara la dose il Governatore Zaia: “Consiglio a Fabio Fazio d’invitare alla sua trasmissione lo scrittore che oggi in Italia vende di più, Mauro Corona.

    Non è giusto discriminarlo“. “Anch’io ho avuto lo stesso problema con il mio piccolo libro, ‘Adottare la terra (per non morire di fame)’” rincara Zaia, facendo leva sulla propria esperienza personale. “Ignorare Zaia non è un problema, ignorare Corona vuol dire non riconoscere la valenza di un grande scrittore” aggiunge Zaia che chiude sottolineando che “per noi Corona è già consacrato dal popolo, Fazio ne prenda coscienza“.

    Una vera alzata di scudi verso lo scrittore, diventato motivo di rivendicazione politica. E Zaia non riesce a tener fuori dal discorso Roberto Saviano, conduttore con Fazio di Vieni Via con Me: “Di Saviano ce ne sono anche quassù in Veneto” dice con orgoglio il Governatore. C’era proprio bisogno di questa puntualizzazione? Ma del resto Zaia non è nuovo a questo tipo di polemiche: dall’eccessivo uso del romanesco nelle fiction alla richiesta di reality show in dialetto, la tv resta un pallino del governatore.

    579

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI