Che tempo che fa, Fabio Fazio ospita Paolo Bonolis [FOTO]

Che tempo che fa, Fabio Fazio ospita Paolo Bonolis [FOTO]

Che tempo che fa, domenica Fabio Fazio ospita Paolo Bonolis; passaggio di consegne in vista del Festival di Sanremo del 2015?

    Armistizio in arrivo tra Paolo Bonolis e Fabio Fazio? Per i cultori dei due conduttori, da non perdere la puntata di Che tempo che fa in onda domenica su RaiTre, quando Fazio ospiterà Bonolis, che nel tempo non ha ha mai risparmiato frecciatine al volto Rai, forse ‘piccato’ per il fallimento de Il senso della vita, che doveva essere per Mediaset quello che Che tempo che fa è per la Rai.

    Chissà se Fabio Fazio, dopo averlo ospitato nel 2010, sarà in versione ‘buonista’ anche domenica sera, quando intervisterà Paolo Bonolis: l’istrionico conduttore Mediaset, negli anni, non ha risparmiato frecciatine al ‘rivale’ Rai, usando quasi sempre l’arma dell’ironia, declinata però al vetriolo; va bene che i due militano in squadre diverse – Fazio è nella ‘scuderia’ di Beppe Caschetto, Bonolis di Lucio Presta – ma gli attacchi del secondo al primo sembrano essere piuttosto pesanti.

    A febbraio 2013, ad esempio, commentando il Sanremo di Fazio, Bonolis spiegava – anche in riferimento ai ‘suoi’ Festival, del 2005 e del 2009 – di credere che ‘la Rai abbia trovato la strada giusta con Fazio. Mi spiace solo che la cassa mediatico-politica abbia dovuto spegnere il lavoro e il successo delle precedenti edizioni di Morandi e della Clerici, si può essere bravi senza cancellare dall’anagrafe o mortificare altri esseri umani: non credo che sia colpa di Fazio, ma qualcuno ha dimenticato qualche cosa. La valletta, per esempio, non c’era nemmeno nella nostra edizione del 2009; anche noi avevamo proposto la musica classica con Mozart e i Pink Floyd, non parliamo degli ascolti‘. (Continua dopo la gallery)

    Un affondo replicato a un mese dopo, a marzo, in occasione degli Oscar TV 2013, quando Bonolis, con il compare Luca Laurenti, era arrivato munito di fazzoletto sul volto, dicendo: ‘Scusate, ci hanno detto che dopo il Festival di Sanremo di Fazio e della Littizzetto qui si respira un’altra aria.

    Noi veniamo da Mediaset e non ci siamo abituati, quindi dobbiamo cautelarci, perché altrimenti può essere pericoloso. Qui si sente l’odore di Verdi, di Wagner, è l’odore della cultura.

    Altri affondi, negli anni precedenti, erano arrivati dopo che Bonolis aveva visto in azione la coppia Fazio-Roberto Saviano in ‘Quello che non ho‘: in quell’occasione il volto Mediaset aveva definito ‘malinconico‘ il collega, una malinconia che si rifletteva, appesantendolo, sul programma; nell’attesa di sapere se l’intervista in programma domenica non segni anche un passaggio di consegne (legato a Mediaset ancora per un anno, Bonolis ha confessato oltre un anno fa a Repubblica che tornerebbe a fare il Festival di Sanremose la Rai me lo chiedesse e se avessi un’idea nuova: il punto non è tornare alla tv pubblica, ma capire quello che vai a fare‘) non ci resta che sperare, se Fazio sarà buonista, in qualche artigliata di Bonolis, che qualche tempo fa confessava:

    ‘Fazio ha il problema di non essere abbastanza cattivo, ha un problema d’immagine. Io invece, che so di essere ‘buono dentro’, non mi preoccupo di apparire cattivo o becero. Rivendico la beceraggine, antidoto all’arroganza intellettuale’.

    Appuntamento domenica sera a Che tempo che fa.

    575