Che Tempo Che Fa (6/11/2011): i video di Luciana Littizzetto e Roberto Maroni

Che Tempo Che Fa (6/11/2011): i video di Luciana Littizzetto e Roberto Maroni

I video di Luciana Littizzetto e Roberto Maroni a Che Tempo che Fa di domenica 6/11/2011

da in Che tempo che fa, Fabio Fazio, Luciana Littizzetto, Video
Ultimo aggiornamento:

    Alla vigilia della settimana più difficile per il Governo Berlusconi, Roberto Maroni si fa intervistare da Fabio Fazio a Che Tempo che Fa. Sembrano lontane le tensioni che un anno fa videro il Ministro dell’Interno e il conduttore ai ferri corti per Vieni Via con Me: Maroni si lascia ‘interrogare’ sul futuro del Governo, che domani chiederà la fiducia al Parlamento per le misure economiche presentate alla BCE e che ormai quotidianamente perde qualche deputato, evidentemente preoccupato di abbandonare la nave prima che affondi (ultima in ordine di tempo Gabriella Carlucci). Prima però di seguire l’intervista di Maroni, vi proponiamo il contributo di Luciana Littizzetto, principalmente dedicato alla nuova fiamma di Elisabetta Canalis.

    Luciana Littizzetto si dà al gossip nella puntata di Che Tempo Che Fa di ieri, domenica 6 novembre 2011: in collegamento da Torino – vista l’impossibilità di raggiungere Milano causa maltempo – Luciana si dedica per lo più ai fatti privati di Elisabetta Canalis. Dopo la rottura con Clooney eccola comparire al fianco di un marcantonio, Mehcad Brooks (True Blood) che suscita l’invidia di Lucianina.

    Temi piuttosto leggeri, quindi, che fanno da contraltare alla densa intervista a Roberto Maroni (‘Maroon Five’ per la Littizzetto), pronto ormai a elezioni anticipate.

    Qualora il Governo non dovesse ottenere la maggiornanza parlamentare nel voto di fiducia di domani, la Lega punta ad elezioni anticipate piuttosto che a un governo ‘di unità nazionale’ con l’ingresso dell’Udc. Le posizioni politiche di Bossi e Casini non sono (al momento) conciliabili, per cui Maroni si fa portavoce della volontà della Lega Nord, sottolineando la possibilità di un voto anticipato a gennaio 2012.

    Al di là del tono anche piuttosto tranquillo (diremmo rassegnato) del Ministro Maroni, non si può non notare la sua inquietudine ‘fisica’: la poltroncina bianca di Che Tempo che Fa sembra di fuoco, visto che Maroni non fa che agitarsi, spostarsi, alzare le spalle, cercare una posizione ‘comoda’, quasi impossibile. Le sue dichiarazioni non possono che essere ‘scomode’ alla vigilia della resa dei conti per il Governo Berlusconi e la comunicazione non verbale non ‘mente’. In basso un estratto dell’intervista di Maroni a Che Tempo che Fa.

    412

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Che tempo che faFabio FazioLuciana LittizzettoVideo