Celentano a Sanremo 2012 per aiutare la gente: parola di Claudia Mori

Celentano a Sanremo 2012 per aiutare la gente: parola di Claudia Mori

Claudia Mori al Tg1: 'Celentano a Sanremo per aiutare la gente'

da in Adriano Celentano, Claudia Mori, Festival di Sanremo 2012, Festival di Sanremo 2013, TG 1
Ultimo aggiornamento:

    Claudia Mori Tg1

    Volevamo dare un senso alla partecipazione di Adriano a Sanremo 2012 e la sua presenza è anche un modo per dare un aiuto tangibile, economico, alle persone in difficoltà, anche a causa di una politica sbagliata‘: così Claudia Mori nella prima videochat di Vincenzo Mollica per il Tg1. Commenta quindi le ‘sciocchezze’ scritte contro Adriano da Famiglia Cristiana e Avvenire e annuncia che Celentano sarà all’Ariston almeno per una sera, probabilmente proprio la prima. Dopo si vedrà, tutto dipende da come sarà accolta la sua prima esibizione. Davvero poco probabile che faccia tutto il festival

    Nel giorno del suo 68° compleanno, Claudia Mori inaugura il doppio appuntamento quotidiano con gli approfondimenti della testata informativa dell’ammiraglia Rai e inevitabilmente dal ‘pubblico’ arrivano i complimenti per la scelta del Molleggiato di devolvere in beneficenza il suo cachet sanremese. L’occasione è lieta per alcune precisazioni proprio sul tema della beneficenza.

    La parola beneficenza è impropria: uno dei motivi principali per cui abbiamo deciso di andare al Festival è stato anche questo, dare un significato alla sua presenza,partecipando in qualche modo alle difficoltà delle persone, dopo anni di politica sbagliata. Adriano ha cercato di dare aiuto in maniera tangibile ed economica. La sua iniziativa è stata strumentalizzato: un po’ ci dispiace, un po’ non ci importa nulla‘: così Claudia Mori commenta i complimenti giunti dal web circa la decisione di devolvere in beneficenza il suo cachet per Sanremo 2012.

    A questo proposito la Mori chiarisce anche alcune ‘imprecisioni’ dette da Gianmarco Mazzi nel corso della conferenza stampa ufficiale di Sanremo di qualche settimana fa: ‘Si è detto che devolveremo direttamente alle famiglie i soldi del cachet: è falso. Noi non vogliamo sapere chi sono le famiglie, ad individuarle e a versare loro i soldi saranno i sette sindaci (quelli di Firenze, Milano, Roma, Bari, Cagliari, Napoli, Verona, ndr). Le uniche condizioni che abbiamo posto è che vadano 20.000 euro a famiglia e che preferibilmente abbiano dei figli: ci sono maggiori difficoltà‘.

    Il tema della beneficenza è stato foriero di molte polemiche anche da parte della stampa cattolica che ha trovato il suo apice nel commento di Don Vinicio Albanesi sul ‘diabolico escamotage’ trovato da Celentano per farsi pubblicità. Ma la Mor si concentra soprattutto sulle opinioni negative espresse da Famiglia Cristiana e Avvenire, che hanno criticato l’annuncio della beneficenza vedendola essenzialmente come uno ‘strumento di marketing’.

    Ma come si può pensare che Adriano abbia bisogno dei mezzucci che Famiglia Cristiana e Avvenire gli attribuiscono.

    C’è malafede – dice la Mori – e mi stupisce che queste sciocchezze arrrivino da giornali che dovrebbero essere più seri, per non dire altro‘. ‘Anche i cattolici a volte sbagliano, non bisogna prendere come il vangelo quello che arriva da fonti cattoliche‘ aggiunde la Mori (che abbia letto l’editoriale di Pontifex sulla morte di Whitney Houston?).

    Inutile poi il tentativo di Vincenzo Mollica di far sbottonare la Mori sul tipo e la ‘quantità’ di interventi previsti da Celentano per Sanremo 2012: ‘Qualcosa la so, molto altro no‘ dice la moglie del Molleggiato ‘mettendo le mani avanti’. Di certo Celentano canterà (sono in preparazione 6 pezzi, di cui uno in coppia con Morandi), ma sul numero di presenze all’Ariston regna l’incertezza. Sicuramente ci sarà almeno per una sera (sempre che non accada qualcosa di clamoroso in queste ultime ore), molto probabilmente martedì 14, giorno del debutto. Poi si vedrà. ‘Dipenderà da tante cose – dice la Mori – E’ decisamente difficile che faccia tutto il Festival. In ogni caso molto dipenderà da quanto succederà dopo la prima partecipazione‘. Che sia foriere di polemiche lo possiamo dire già da ora, a due giorni dal debutto del Festival: immaginiamo dipenda dal tono delle polemiche e, perché no, anche dall’Auditel.

    Intanto però la Mori rassicura il pubblico sulla libertà autoriale di cui godrà il Molleggiato a Sanremo 2012: ‘E’ libero di dire ciò che pensa, altrimenti non sarebbe proprio venuto‘ chiarisce la Mori, ‘forte’ del contratto e della lunga e difficile trattativa che ha preceduto la firma. ‘Il cielo è sereno sopra Sanremo, con qualche nuvola‘ dice la Mori per decrivere il clima pre Festival: la tempesta, però, è dietro l’angolo.

    826

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Adriano CelentanoClaudia MoriFestival di Sanremo 2012Festival di Sanremo 2013TG 1