Cda Rai – Caso Meocci, il Governo lancia un salvagente

Cda Rai – Caso Meocci, il Governo lancia un salvagente

Presentato in Parlamento un emendamento per evitare all'ex Cda Rai di pagare la multa per l'elezione nel 2005 di Meocci a DG della Rai

    Rai cda meocci

    Nel CdA Rai il braccio di ferro tra i consiglieri Angelo Maria Petroni (Pdl) e Giovanna Bianchi Clerici (Lega Nord) e il Governo sembra vicino a una soluzione. E’ stato presentato, infatti, alla Camera dei Deputati un emendamento che potrebbe evitare ai due (e agli ex consiglieri del CdA Rai) di pagare la salatissima multa di 1,8 mln pro capite per l’elezione nel 2005 di Alfredo Meocci a Direttore Generale della Rai.

    Come ricorderete, l’oggetto del contendere, che ha visto i due consiglieri ancora in carica minacciare il blocco delle attività del CdA con assenze o astensioni, deriva dall’elezione da parte dell’allora CdA (di cui facevano parte oltre ai due consiglieri già citati anche Marco Staderini, Giuliano Urbani e Gennaro Malgieri) di Alfredo Meocci a DG della Rai, nomina inaccettabile in quanto Meocci aveva lasciato da poco il ruolo di Commissario dell’Agcom.

    L”illecito’ è stato ratificato dalla sentenza della Corte dei Conti dello scorso 23 febbraio, che ha quindi chiesto agli ex membri del CdA (tra cui i due riconfermati Petroni e Bianchi Clerici) il pagamento di 1,8 milioni di euro a mo’ di sanzione. Una multa che i ‘condannati’ speravano di non pagare grazie a un’escamotage da inserire nel decreto Milleproroghe.

    Ma il salvifico emendamento non fu inserito nel testo: da qui la protesta di Petroni e Bianchi Clerici, esponenti del gruppo di maggioranza del CdA Rai, pronti a paralizzare l’attività del Consiglio.

    Ma ora potrebbe arrivare un salvagente per i condannati: la maggioranza ha presentato un emendamento col quale si dovrebbe far ‘riscrivere’ la responsabilità dei membri del CdA nel caso di società a partecipazione pubblica: in questi casi, infatti, la proposta suggerisce una sanzione sono nei casi in cui sia rilevato dolo o colpa grave. Staremo a vedere.

    344

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàRaiCdA RaiPolitica